17 C
San Gavino Monreale
lunedì, Giugno 1 2020

Tocco multato a Natale con l’auto blu

Da leggere

Terza vittima per Coronavirus, il comunicato di cordoglio dell’Amministrazione Comunale

La più brutta delle notizie, legata all'emergenza Covid-19, colpisce ancora una volta San Gavino Monreale. Purtroppo dobbiamo darvi la notizia del decesso...

Coronavirus in Sardegna: da 3 giorni zero contagi

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Inciviltà e abuso di alcolici, due facce della stessa medaglia

Da più fonti, nelle ultime ore, abbiamo ricevuto segnalazioni di lattine e bottiglie abbandonate nei parchi di San Gavino Monreale. Talvolta accanto...

Solinas: “Il passaporto sanitario non sta fermando gli stranieri”

In una lunga intervista curata da Emanuele Lauria per il quotidiano La Repubblica (del 31 maggio 2020, pagina 11), il presidente della...

Fotografato dall’autovelox mentre sfrecciava a 130 chilometri all’ora sulla 131. Il presidente: nessun mistero, correvo da un avvocato. Sanzione di 175 euro.

Autovelox a Monastir
Autovelox a Monastir

Col piede affondato sull’acceleratore sfrecciava a 130 all’ora sulla Carlo Felice con l’auto blu della Provincia. Il presidente Fulvio Tocco è stato multato (175 euro) per eccesso di velocità, all’altezza di Monastir. Il mistero su chi fosse al volante della Grande Punto l’ha sciolto lo stesso Tocco con una dichiarazione rilasciata all’Ansa. Testuale: «Nessun mistero, al volante c’ero io e stavo raggiungendo in tutta fretta a Cagliari un avvocato del foro di Roma, quel giorno in città e nuovamente in partenza per la capitale». Il pagamento, assicura, non graverà sui cittadini: «Per quanto riguarda la contravvenzione mi assumo la responsabilità del pagamento e nessun altro dipendente dell’ente può essere accusato dell’uso improprio del mezzo».

Una corsa immortalata dall’autovelox alle 15:37 del giorno di Natale, quando la maggior parte delle famiglie ha appena abbandonato il banchetto festivo. Il caso esplode, diventa politico. «Quale urgenza ha spinto l’autista a tirare fuori dal garage l’utilitaria?», si domandano i consiglieri di minoranza, che hanno sottoscritto un’interrogazione. «Lunedì stesso», assicura il consigliere Nicola Cau, «chiederemo chiarezza. È doveroso far sapere ai cittadini se la Provincia utilizza un bene pubblico, pagato dalle tasche di tutti, per fini privati». Così Gianni Lampis e Daiana Cara, del neo gruppo Fratelli d’Italia. «Sarebbe alquanto imbarazzante e preoccupante accertare che l’uso dell’auto sia avvenuto per motivi personali».

Fonte: Santina Ravì, Unione Sarda

Altri articoli

Ultime News

Terza vittima per Coronavirus, il comunicato di cordoglio dell’Amministrazione Comunale

La più brutta delle notizie, legata all'emergenza Covid-19, colpisce ancora una volta San Gavino Monreale. Purtroppo dobbiamo darvi la notizia del decesso...

Coronavirus in Sardegna: da 3 giorni zero contagi

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Inciviltà e abuso di alcolici, due facce della stessa medaglia

Da più fonti, nelle ultime ore, abbiamo ricevuto segnalazioni di lattine e bottiglie abbandonate nei parchi di San Gavino Monreale. Talvolta accanto...

Solinas: “Il passaporto sanitario non sta fermando gli stranieri”

In una lunga intervista curata da Emanuele Lauria per il quotidiano La Repubblica (del 31 maggio 2020, pagina 11), il presidente della...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale del 30 Maggio 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...