#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

«Non c’è stato un incidente» Pensionato condannato

Un anno e quattro mesi più le spese processuali. È questa la condanna inflitta dal giudice Stefania Selis a un anziano di San Gavino, Raimondo Piras, 83 anni, accusato di calunnie nei confronti di Roberto Fenza, 36 anni.

«Non c'è stato un incidente» Pensionato condannato

«Non c’è stato un incidente» Pensionato condannato

I fatti risalgono al 2005. A raccontarli è lo stesso imputato. «Una mattina», ricorda Piras, «mentre mi recavo alla stazione ferroviaria di San Gavino, si sono avvicinati i carabinieri e mi hanno comunicato che ero stato denunciato per un incidente avvenuto sulla strada per Villasor». Alla guida della sua Ypsilon 10 avrebbe danneggiato la Ford Focus di Fenza, senza poi assumersi le responsabilità. Il processo è andato avanti e si è chiuso con la prescrizione del reato.

Caso a parte è l’episodio che coinvolge solo Piras per aver calunniato l’autista della Focus. «Tutto falso», avrebbe detto ai carabinieri quando gli avevo comunicato la denuncia, «l’incidente non c’è mai stato. Non so nulla». E ha presentato una controquerela nei confronti di Fenza. Nel corso delle udienze, nell’aula del Tribunale di Sanluri, dalle testimonianze è emerso che lo scontro fra le due auto era realmente avvenuto. Lo stesso carrozziere ha ricordato in aula di aver riparato la Ypsilon 10, in seguito ad un danno di qualche centinaio di euro causato da un incidente con un’altra autovettura.

Dopo una serie di udienze, nei giorni scorsi il processo è arrivato a sentenza. Il giudice, dopo la requisitoria del pubblico ministero Maria Gloria Ligas che ha chiesto la condanna ad un anno e sei mesi, riduce la pena ad un anno e quattro mesi.

Fonte: Santina Ravì, Unione Sarda

Lascia un commento