#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

La casa a fuoco, pensionato rischia di morire

Vigili del fuoco (archivio)

Vigili del fuoco (archivio)

La sua casa ha preso fuoco e il pensionato Amelio Corona, 84 anni, ha rischiato di morire avvolto tra le fiamme. Ma per fortuna ieri, poco dopo le 17, due carabinieri della stazione sangavinese non hanno perso tempo e si sono introdotti nell’abitazione del pensionato ormai riverso a terra privo di sensi. È successo in via Eleonora d’Arborea 62: il maresciallo Sergio Passalacqua e l’appuntato Pietro Atzeni si sono trovati di fronte ad una situazione terribile: fiamme e fumo da tutte le parti. Non ci hanno pensato due volte e, rischiando la propria vita, si sono introdotti nell’abitazione di Amelio Corona che si trovava ad alcuni metri dalla porta della cucina e lo hanno portato subito fuori. Hanno sfidato le fiamme e incuranti del pericolo hanno salvato una vita umana.

Probabilmente ancora qualche minuto e per il pensionato non ci sarebbe stato nulla da fare. Così i due carabinieri hanno avvolto il suo corpo con alcune coperte e con un giubbotto dell’arma. Sul posto sono poi arrivati i vigili del fuoco di Sanluri che hanno faticato a spegnere le fiamme e a mettere in sicurezza l’abitazione dove il pensionato viveva da solo. Poi i soccorsi dei medici del 118 che hanno subito trasportato Amelio Corona nell’ospedale di San Gavino con una prognosi riservata per le ustioni riportate in tutto il corpo.

Sul posto si è subito radunata una folla di curiosi e vicini di casa, ancora increduli per l’accaduto. Difficile capire la causa del terribile incendio. Forse a originare le fiamme potrebbe essere stato un cortocircuito o, più probabilmente, il pensionato ha dimenticato una sigaretta accesa in camera da letto. L’abitazione dell’uomo è ormai distrutta: le fiamme hanno invaso i diversi ambienti: l’andito, la cucina e la camera da letto.

Intanto a San Gavino il grande operato della stazione dei carabinieri guidata dal maresciallo Passalacqua è sotto gli occhi di tutti: «L’Arma lo manifesta – ricorda il sindaco Gianni Cruccuattraverso l’impegno, la dedizione, la professionalità e la grande disponibilità verso i cittadini, soprattutto perché la loro attività si esplica con azioni di prevenzione».

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda

Lascia un commento