25.7 C
San Gavino Monreale
sabato, Giugno 6 2020

«No al ristorante nel parco Rolandi»

Da leggere

Convocazione del Consiglio Comunale – 8 giugno 2020

Come concordato e deciso all’unanimità nella seduta del 04/06/2020 (assente solamente il Consigliere Garau), il Consiglio Comunale viene convocato per  il giorno...

Trasferimento del Servizio di Diabetologia, la nota dei sindaci

Una nota congiunta dei Sindaci della Conferenza Socio Sanitaria di Sanluri, riunitisi qualche giorno fa in una riunione a Lunamatrona per opporsi...

“Due chiacchiere in camicia”: Alberto Ibba intervista Claudia Serra

"Due chiacchiere in camicia" è un appuntamento settimanale sul canale Instagram di Alberto Ibba. In ogni appuntamento, Alberto intervisterà in diretta -...

Coronavirus: a San Gavino 2 nuovi casi, entrambi positivi al tampone per la prima volta

Due nuovi casi di coronavirus a San Gavino Monreale. Questa la notizia più gettonata, nel nostro paese, nelle ultime ore.

Dura polemica dell’opposizione in Consiglio comunale: sono soldi sprecati.

Parco Rolandi
Parco Rolandi

Ancora polemiche e toni accesi in Consiglio comunale di San Gavino per il parco comunale Rolandi. A mandare su tutte le furie i consiglieri di minoranza è la decisione della Giunta di approvare il progetto della società consorzio Ideas (sede legale in Lombardia, a Lodi, e operativa a Sanluri), per una spesa di 11.495 euro per creare un’attività di ristorazione nell’area verde di viale Rinascita.

Per la maggioranza si tratta di una scommessa per rendere fruibile il parco 12 mesi all’anno, per la minoranza sono solo soldi spesi male: «Il contributo – denuncia Nicola Garau – è stato dato senza appalto. Con quei soldi si sarebbe potuto migliorare il parco e creare uno spazio in erba sintetica per i bambini. Ora c’è la polvere o con la pioggia si formano le pozzanghere. Siamo contrari a questa spesa inutile».

Il sindaco Gianni Cruccu respinge le accuse e amplia il discorso: «Il progetto fa parte di una proposta complessiva per la gestione di sei strutture comunali. Nel Comune non c’è personale in grado di fare uno studio di marketing del genere. Quel parco deve funzionare non solo tre mesi, ma 12 mesi all’anno e offrire opportunità di lavoro. La proposta comprende diverse fasi. Questa società è sarda anche se ha sede legale a Lodi: prima di trovarla abbiamo fatto un’indagine accurata. Questa spesa è per il parco, ma se i risultati sono positivi andremo avanti. L’accordo complessivo di spesa per le altre sei strutture è di circa 45 mila euro».

Infuocato è anche l’intervento di Nando Usai: «Non c’era la necessità di spendere questi soldi soprattutto in un momento di crisi come questo. Nella delibera si parla di interventi solo per il parco. Chiunque di noi mettendosi a tavolino poteva analizzare i progetti e fare il piano di impresa. Sono belle parole, ma non siamo in Costa Smeralda: a San Gavino le persone non hanno soldi per andare al bar o al ristorante tutte le sere. Stiamo sprecando i soldi della comunità».

Sulla stessa linea Franco Serrenti: «La spesa è inutile in un momento in cui tutti stanno facendo dei sacrifici. Con questi soldi si sarebbero tappate le buche nelle strade. Abbiamo già il centro di eccellenza gastronomica da valorizzare, non serviva altro».

Ma il vicesindaco Bruno Deidda difende l’operato della Giunta: «Se facciamo qualcosa, voi della minoranza dite sempre che è uno spreco. Il contesto dell’intervento è più generale. Abbiamo tante strutture che ci sono costate un sacco di soldi (teatro, anfiteatro, museo delle due fonderie, ex area Melas, centro di eccellenza gastronomica). Il problema rimane quello della gestione, che non deve ricadere sulla comunità. Se poi si creano dei posti di lavoro tanto di guadagnato. Ecco perché ci siamo rivolti a una società di indubbia competenza come Ideas. Uno dei responsabili Marco Floris è di Pabillonis. Gli 11 mila euro serviranno per la gestione redditizia del parco: la ristorazione è una proposta, l’obiettivo finale è di avere una struttura ricettiva magari anche per le feste come compleanni, battesimi e cresime».

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda

Altri articoli

Ultime News

Convocazione del Consiglio Comunale – 8 giugno 2020

Come concordato e deciso all’unanimità nella seduta del 04/06/2020 (assente solamente il Consigliere Garau), il Consiglio Comunale viene convocato per  il giorno...

Trasferimento del Servizio di Diabetologia, la nota dei sindaci

Una nota congiunta dei Sindaci della Conferenza Socio Sanitaria di Sanluri, riunitisi qualche giorno fa in una riunione a Lunamatrona per opporsi...

“Due chiacchiere in camicia”: Alberto Ibba intervista Claudia Serra

"Due chiacchiere in camicia" è un appuntamento settimanale sul canale Instagram di Alberto Ibba. In ogni appuntamento, Alberto intervisterà in diretta -...

Coronavirus: a San Gavino 2 nuovi casi, entrambi positivi al tampone per la prima volta

Due nuovi casi di coronavirus a San Gavino Monreale. Questa la notizia più gettonata, nel nostro paese, nelle ultime ore.

“Il Servizio di Diabetologia resta a San Gavino”

La battaglia per scongiurare il trasferimento del Servizio di Diabetologia da San Gavino Monreale a Sanluri compie un importante passo in avanti,...