Carnevale Storico Sangavinese 2019
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

«Gli errori nella delibera? Inefficienza»

Gli errori nella delibera? Inefficienza

Gli errori nella delibera? Inefficienza

Si accende la polemica sul parco comunale Rolandi. Ad essere messa sul banco degli imputati è una delibera della giunta comunale (la 33 del 2013) che rettifica un precedente provvedimento (il 251 del 2012) in cui gli amministratori affidavano direttamente al consorzio Ideas con sede operativa a Sanluri uno studio del costo di 11.495 euro per verificare un potenziale sviluppo del parco. Ma il provvedimento è stato aggiornato (così si legge nella delibera) per un errore del responsabile del settore dei servizi generali: con un copia e incolla non è stata cancellata una parte che invece non doveva comparire e ora l’amministrazione dà solo le linee di indirizzo per il bando mentre il funzionario comunale fa la scelta della ditta.

Un banale disguido, ma non per i consiglieri di minoranza che sparano a zero sulll’amministrazione. «In questo atto – accusa Nicola Garau – si vede tutta l’inefficienza del sindaco e degli assessori: è sintomatico di un paese allo sbando. Non ha senso spendere soldi in quel modo cui se ne aggiungono altri 45mila euro per lo studio dell’utilizzo di alcune strutture che hanno già una loro destinazione come il teatro o il centro di eccellenza gastronomico».

Sulla stessa linea il consigliere Giorgio Olla: «Il fatto è grave, ora si parla di un refuso, ma la Giunta è responsabile e firma le delibere senza leggerle, poi la colpa viene scaricata sul funzionario. In questo periodo di crisi si vogliono affidare soldi a una ditta che mi dirà solo se posso fare o meno certe iniziative».

Ma il vice sindaco Bruno Deidda rispedisce le accuse al mittente: «Non è vero che firmiamo le delibere senza leggerle. Possiamo sbagliare: l’importante è correggere l’errore quando si ha la consapevolezza di aver sbagliato. La minoranza non dovrebbe parlare: qualcuno di loro ha presentato un programma elettorale copiato da un Comune della Penisola». Anche per l’assessore Paolo Onnis gli attacchi sono pretestuosi: «Le loro affermazioni lasciano il tempo che trovano».

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda

Condividi la pagina

Lascia un commento