17 C
San Gavino Monreale
lunedì, Giugno 1 2020

Adesso i cinofili rinunciano a Parco Rolandi

Da leggere

Terza vittima per Coronavirus, il comunicato di cordoglio dell’Amministrazione Comunale

La più brutta delle notizie, legata all'emergenza Covid-19, colpisce ancora una volta San Gavino Monreale. Purtroppo dobbiamo darvi la notizia del decesso...

Coronavirus in Sardegna: da 3 giorni zero contagi

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Inciviltà e abuso di alcolici, due facce della stessa medaglia

Da più fonti, nelle ultime ore, abbiamo ricevuto segnalazioni di lattine e bottiglie abbandonate nei parchi di San Gavino Monreale. Talvolta accanto...

Solinas: “Il passaporto sanitario non sta fermando gli stranieri”

In una lunga intervista curata da Emanuele Lauria per il quotidiano La Repubblica (del 31 maggio 2020, pagina 11), il presidente della...

Un parco a costo zero per i cani
Un parco a costo zero per i cani

Si accende la polemica sulla realizzazione di un’area destinata ai cani all’interno del parco “Rolandi”. Il paese è spaccato in due tra chi è favorevole alla proposta dell’associazione “Stazione Culturale del Medio Campidano” che realizzerà gratuitamente il parco per i cani, e i contrari che hanno firmato la petizione popolare portata avanti da Patrizio Siddi. Uno dei sostenitori è Marco Lixi, 31 anni: «Sono favorevole all’area per i cani ma non dentro questo parco». Sulla stessa linea Gianfranco Sanna: «Sono un amante dei cani però questo posto mi sembra sprecato, meglio scegliere un’altra area».

Per Antonio Garau, pensionato, ci sono altre soluzioni: «Il parco è un bene comune e va valorizzato. Realizzando l’area per i cani all’interno si toglierebbe un pezzo di parco ai bambini e alle famiglie, ma non vogliamo andare a Sardara e Villacidro per avere un po’ di fresco. Ben venga questa idea, ma ci sono altre aree come “Is casermettas”, “Funtana e canna”, “Santa Severa” o la zona di piazza Raffaello».

Diversi anche i pareri favorevoli come quello di Carlotta Usai, aspirante educatore cinofilo: «Vedo bene questo parco per i cani con regole precise. Ho intenzione di tenere un corso sulla relazione tra bambino e cane». Disponibile il presidente della “Stazione culturale” Walter Piras: «Viste le polemiche, il dog park verrà realizzato ma non nel parco Rolandi, preferiamo valutare altre alternative».

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda

Altri articoli

Ultime News

Terza vittima per Coronavirus, il comunicato di cordoglio dell’Amministrazione Comunale

La più brutta delle notizie, legata all'emergenza Covid-19, colpisce ancora una volta San Gavino Monreale. Purtroppo dobbiamo darvi la notizia del decesso...

Coronavirus in Sardegna: da 3 giorni zero contagi

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Inciviltà e abuso di alcolici, due facce della stessa medaglia

Da più fonti, nelle ultime ore, abbiamo ricevuto segnalazioni di lattine e bottiglie abbandonate nei parchi di San Gavino Monreale. Talvolta accanto...

Solinas: “Il passaporto sanitario non sta fermando gli stranieri”

In una lunga intervista curata da Emanuele Lauria per il quotidiano La Repubblica (del 31 maggio 2020, pagina 11), il presidente della...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale del 30 Maggio 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...