#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Spostamento del rio Pardu: lite in Consiglio

Si accende lo scontro nell’ultimo consiglio comunale sullo spostamento del fiume rio Pardu che scorre a ridosso del paese. Per la maggioranza in questo modo ci saranno meno vincoli imposti dal piano di assetto idrogeologico mentre per i consiglieri di minoranza la situazione peggiorerà bloccando lo sviluppo edilizio in gran parte del territorio sangavinese.

Rio Pardu

Rio Pardu

L’assessore ai Lavori pubblici Bruno Deidda ripercorre la storia di questi vincoli: «Questo procedimento è abbastanza lungo e complesso e ha creato non pochi conflitti. La scelta vincente di questa amministrazione è stata quella di rivedere gli incarichi ai professionisti. Non si potrà costruire nel raggio di 25 metri intorno al rio Pardu».

Non risparmia critiche l’ex sindaco Stefano Musanti: «Questo corso d’acqua doveva essere spostato con la totale eliminazione dei rischi e dei vincoli all’interno dell’abitato mentre in questo modo non si risolve la situazione. È un fatto inconcepibile che si approvi passivamente questo piano solo perché l’autorità di bacino ha una sua interpretazione restrittiva con vincoli reali. Ad oggi in via Roma non si può fare il cambio di destinazione di un edificio da abitazione a locale commerciale».

Di parere opposto l’assessore Paolo Onnis: «Prima di fare previsioni catastrofiste vedrei i risultati dal punto di vista pratico. Una buona parte del paese sarà svincolata: rispetto ad un anno fa si va verso una soluzione e non complicazione del problema. Sono interventi che vanno a vantaggio dei cittadini».

Critica la precedente amministrazione il sindaco Gianni Cruccu: «Il tecnico nominato allora ha perso quattro anni per combattere contro i funzionari della Regione. Nel 2009 abbiamo ricevuto una lettera della Regione in cui si diceva che dal 2007 non c’erano notizie del rio Pardu».

Per Nando Usai sarà un altro vincolo al paese: «Non risolviamo il problema, andiamo a costituire due corsi d’acqua all’interno del paese anziché uno. Non so quando inizieranno i lavori e quando saranno portati a termine».

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda

Lascia un commento