22.2 C
San Gavino Monreale
venerdì, Maggio 29 2020

Casa delle Farfalle, il sogno svanito

Da leggere

Trasferimento del Servizi di Diabetologia, interviene il Sindaco di San Gavino Monreale

Il Comune di San Gavino Monreale fa sentire la propria voce, all'indomani della nascita del gruppo spontaneo di cittadini contrari allo spostamento...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale del 29 Maggio 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...

Presentazione del bando “Microincentivi per l’innovazione III edizione”

Venerdì 29 maggio 2020, a partire dalle ore 10:00, si terrà il seminario online per la presentazione del bando Microincentivi per l'innovazione III edizione.

Coronavirus in Sardegna: solo 200 positivi in tutta l’isola, 2 persone ancora in terapia intensiva

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Chiude il museo vivente dei lepidotteri di Elena Marras. La fondatrice accusa: l’amministrazione mi ha ignorata.

La Casa delle Farfalle
La Casa delle Farfalle

Era un museo vivente di educazione ambientale. Ma adesso la “casa delle farfalle” aperta quattro anni fa da Elena Marras, giovane pedagogista sangavinese, non c’è più. I lepidotteri provenienti da tutto il mondo (65 le specie presenti) vivevano in una serra speciale adattata ai climi tropicali con una temperatura oscillante tra i 27 e i 32 gradi: «Purtroppo le spese sono troppe e il costo per tenere aperta questa attività era di circa 400 euro a settimana. In questi quattro anni – spiega Elena Marras – sono venuti circa 3500 bambini provenienti da tutta la Sardegna ma solo tre classi delle elementari di San Gavino. Mi aspettavo qualcosa in più, anche perché ero disposta a concedere anche visite gratuite o semigratuite per i bambini del paese. C’è stato un disinteresse totale verso questa attività sia nel Comune sia nelle scuole. Sono stata inserita nel depliant di “Monumenti aperti” con indicazioni sbagliate».

Un vero peccato per questo angolo di paradiso con le farfalle colorate posate su fiori o sulle grandi foglie di arbusti mediterranei ed esotici: «Non ho mai pensato di arricchirmi, ma poteva essere – rimarca Marras – un’occasione per creare sinergie, promuovere prodotti tipici di San Gavino come lo zafferano. Per ripartire ci vogliono delle sinergie in un contesto più ampio, creando una “città dei bambini” con tanti laboratori».

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda

Altri articoli

Ultime News

Trasferimento del Servizi di Diabetologia, interviene il Sindaco di San Gavino Monreale

Il Comune di San Gavino Monreale fa sentire la propria voce, all'indomani della nascita del gruppo spontaneo di cittadini contrari allo spostamento...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale del 29 Maggio 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...

Presentazione del bando “Microincentivi per l’innovazione III edizione”

Venerdì 29 maggio 2020, a partire dalle ore 10:00, si terrà il seminario online per la presentazione del bando Microincentivi per l'innovazione III edizione.

Coronavirus in Sardegna: solo 200 positivi in tutta l’isola, 2 persone ancora in terapia intensiva

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale del 28 Maggio 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...