15 C
San Gavino Monreale
venerdì, Maggio 29 2020

Nuova stazione, piovono multe sui “trasfertisti”

Da leggere

Coronavirus in Sardegna: solo 200 positivi in tutta l’isola, 2 persone ancora in terapia intensiva

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale del 28 Maggio 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...

Trasferimento del Centro di Diabetologia a Sanluri? È rivolta sul web

Il popolo della rete dice no al trasferimento del Servizio Territoriale di Diabetologia, che dall'Ospedale di San Gavino, parrebbe in procinto di...

Smarrito gattino in via Nurazzeddu

A San Gavino Monreale, nella notte tra lunedì 25 e martedì 26 maggio, si è smarrito un gattino maschio di tre mesi,...

Amara sorpresa per chi sosta vicino alla nuova stazione. Mancano i parcheggi, le auto a ridosso delle curve.

Parcheggi insufficienti, multe a raffica
Parcheggi insufficienti, multe a raffica

Nella nuova stazione ferroviaria mancano da anni i parcheggi. Il problema è molto sentito dai pendolari che spesso sono costretti a parcheggiare a ridosso delle curve e si ritrovano, al rientro da Cagliari, l’amara sorpresa delle multe. Eppure c’è un finanziamento regionale per la realizzazione di almeno 100 nuovi posti auto, ma c’è ancora da espropriare l’area dove verranno realizzati i posteggi. A porre il problema del completamento di questa e di altre opere funzionali alla stazione sono stati i consiglieri di minoranza.

A fare chiarezza sulla vicenda ci prova l’assessore Bruno Deidda: «Si sta procedendo agli espropri e si sta valutando il valore di mercato insistendo sul prezzo di cessione alla Rete Ferroviaria Italiana (Rfi) leggermente rivalutato, valutando anche le richieste per gli espropri». Spara a zero il consigliere Stefano Musanti: «È mancata la fase interlocutoria tra uffici e privati per poter arrivare a una trattativa bonaria, anche perché mi risulta che i privati stiano chiedendo somme non corrispondenti ai prezzi di mercato. L’area è di circa un ettaro e il tribunale ha stabilito un prezzo di circa 40 euro al metro quadrato da pagare ai proprietari, molto più alto di quello proposto dall’amministrazione». Ma a fine Consiglio ribatte il sindaco Gianni Cruccu: «Sono stati proposti dei prezzi standard, come si è sempre fatto».

Fonte: Gigi Pittau, Unione Sarda

Altri articoli

Ultime News

Coronavirus in Sardegna: solo 200 positivi in tutta l’isola, 2 persone ancora in terapia intensiva

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale del 28 Maggio 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...

Trasferimento del Centro di Diabetologia a Sanluri? È rivolta sul web

Il popolo della rete dice no al trasferimento del Servizio Territoriale di Diabetologia, che dall'Ospedale di San Gavino, parrebbe in procinto di...

Smarrito gattino in via Nurazzeddu

A San Gavino Monreale, nella notte tra lunedì 25 e martedì 26 maggio, si è smarrito un gattino maschio di tre mesi,...

“Missione compiuta e obiettivo centrato”, il Nuovo Cammino parla della Grande Raccolta Fondi

La “Grande Raccolta Fondi per l’Ospedale di San Gavino” Missione compiuta e obiettivo centrato L’iniziativa ha...