14.2 C
San Gavino Monreale
mercoledì, Aprile 8 2020

Denunciare o non denunciare? Bel dilemma!

Da leggere

INPS e indennità Covid-19, attenzione alle truffe via SMS

L’INPS, mediante una nota urgente, informa i propri utenti che si sono nuovamente verificati sospetti tentativi fraudolenti di richiesta di dati sensibili,...

Presentazione delle domande per la concessione dei “Buoni Spesa” del Comune di San Gavino Monreale

Sono aperti i termini per la presentazione delle istanze finalizzate alla concessione di “buoni spesa” al fine di fronteggiare i bisogni alimentari...

Raccontare San Gavino ai tempi del coronavirus. Ospiti del 7 aprile, Don Massimo Cabua e Alberto Ibba

Oggi con noi Don Massimo Cabua e Alberto Ibba. Tutte le sere dal lunedì al venerdì alle 21:30 andrà in onda "Raccontare...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale al 7 aprile 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...

Lampione rotto in piazza Marconi
Lampione rotto in piazza Marconi

L’abbiamo sempre detto e mai nascosto, Comprendo nasce grazie a Facebook e sopravvive grazie ad esso. Da Facebook prendiamo le foto, gli eventi e, perché no, anche qualche notizia. Ma è lì che troviamo numerosi spunti per i nostri articoli, e anche questa volta è così. Abbiamo parlato spesso di vandalismo e problemi dei giovani, essendo noi giovani o, se preferite, essendolo stati sino a poco tempo fa, quindi abbiamo fatto nostra la causa. Questa volta il dubbio è amletico, e viene dalla pagina Facebook “San Gavino Monreale . Net”: “pubblicate ancora articoli sul vandalismo? Gli stiamo dando importanza ormai.. e ci giocano secondo me”.

Il commento sotto l’articolo “La madre dei vandali è sempre incinta” ci lascia perplessi. A che serve la carta stampata se non a denunciare le cose negative e ad esaltare quelle positive? A che serve Facebook se non per pubblicare foto di denuncia o foto di imprese al limite dell’epico? Noi continueremo a segnalare, a scrivere e a parlar male di queste persone che non vogliono bene al posto in cui vivono. Sarà la noia? Sarà che il paese offre poco? Sarà tutto quello che volete ma nessuno di questi gesti è giustificabile. Ed è proprio per questo che non capiamo perché tutto ciò sarebbe “dargli importanza” visto che i gesti sono anonimi e inutili. Anzi è proprio con l’abbassare i toni e con il nascondere notizie che spesso si alimentano situazioni simili.

Fonte: Luca Fois, Comprendo

Altri articoli

Ultime News

INPS e indennità Covid-19, attenzione alle truffe via SMS

L’INPS, mediante una nota urgente, informa i propri utenti che si sono nuovamente verificati sospetti tentativi fraudolenti di richiesta di dati sensibili,...

Presentazione delle domande per la concessione dei “Buoni Spesa” del Comune di San Gavino Monreale

Sono aperti i termini per la presentazione delle istanze finalizzate alla concessione di “buoni spesa” al fine di fronteggiare i bisogni alimentari...

Raccontare San Gavino ai tempi del coronavirus. Ospiti del 7 aprile, Don Massimo Cabua e Alberto Ibba

Oggi con noi Don Massimo Cabua e Alberto Ibba. Tutte le sere dal lunedì al venerdì alle 21:30 andrà in onda "Raccontare...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale al 7 aprile 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...

Coronavirus in Sardegna: i casi totali passano da 922 a 935 rispetto a ieri

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...