8.5 C
San Gavino Monreale
lunedì, 30 Marzo 2020

Riproduzione non riservata!

Da leggere

“Grande Raccolta Fondi per l’Ospedale di San Gavino”: 19.913 € dopo 6 giorni

Dopo 6 giorni la Grande Raccolta Fondi per l'Ospedale di San Gavino ha raggiunto la cifra di 19.913 euro grazie alla donazione...

Coronavirus, quinto caso a San Gavino Monreale

Dopo i due casi annunciati in tarda mattinata, arriva anche il quinto caso di coronavirus a San Gavino Monreale. Riceviamo infatti conferma...

Coronavirus in Sardegna: i casi totali passano da 624 a 638 rispetto a ieri

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Uova di Pasqua AIL, la tradizione continua (anche senza banchetti in piazza): ecco dove trovarle

Visti i limiti imposti dalle ordinanze sugli spostamenti, anche all'interno del proprio comune di residenza, l'AVIS di San Gavino Monreale, che da...

Copyright
Copyright

Nelle ultime settimane mi sono trovato a confrontarmi con tante persone sul valore dell’informazione e su quei canali che permettono di veicolarla per farla arrivare nelle case di tutti. La mia idea è abbastanza palese, penso che il mio lavoro per Comprendo e per il sito “San Gavino Monreale . Net” abbia fatto intuire che sono un fervido sostenitore della libera circolazione dell’informazione.

Credo fortemente che l’informazione stia cambiando e che ormai, con i nuovi mezzi di comunicazione (si pensi al web, agli smartphone che consentono di scattare foto ovunque, ai social network che permettono di condividere pensieri e immagini in tempo reale), l’informazione nasca sempre più spesso “dal basso”, e non ci venga più calata “dall’alto” dai quotidiani e dalle televisioni.

In questo panorama in continua evoluzione, mi sono trovato a riflettere sulle politiche – diametralmente opposte alle mie – adottate dalle varie testate locali, sia cartacee che su internet. Sotto gli articoli pubblicati, infatti, sempre più spesso fa capolino la dicitura “Riproduzione riservata” che vieta a chiunque di ripubblicare quel contenuto e diffonderlo (ad esempio, in tanti pubblicano “illegalmente” le scansioni degli articoli su Facebook). Capisco che questa politica tenti di proteggere i contenuti e tutelare il giornale e chi ci lavora.

Pur comprendendola, però, non la condivido: regolamentata opportunamente (ad esempio ripubblicando le notizie con una leggera differita per non danneggiare la fonte originale) si farebbe anzi solo pubblicità gratuita. Concetto semplice, ma efficace. Dato che noi di Comprendo diciamo quel che pensiamo (facendovi anche arrabbiare, qualche volta), ma soprattutto facciamo quel che diciamo (qualità rara di questi tempi), vi invitiamo al contrario a condividere, ripubblicare, copia-incollare, fotocopiare questo giornale.

A noi piace davvero che le idee, e le informazioni, siano libere.

Fonte: Simone Usai, Comprendo

Altri articoli

Ultime News

“Grande Raccolta Fondi per l’Ospedale di San Gavino”: 19.913 € dopo 6 giorni

Dopo 6 giorni la Grande Raccolta Fondi per l'Ospedale di San Gavino ha raggiunto la cifra di 19.913 euro grazie alla donazione...

Coronavirus, quinto caso a San Gavino Monreale

Dopo i due casi annunciati in tarda mattinata, arriva anche il quinto caso di coronavirus a San Gavino Monreale. Riceviamo infatti conferma...

Coronavirus in Sardegna: i casi totali passano da 624 a 638 rispetto a ieri

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Uova di Pasqua AIL, la tradizione continua (anche senza banchetti in piazza): ecco dove trovarle

Visti i limiti imposti dalle ordinanze sugli spostamenti, anche all'interno del proprio comune di residenza, l'AVIS di San Gavino Monreale, che da...

#abarruindomu, l’app con le attività commerciali aperte durante l’emergenza

Grazie alla prestazione gratuita di un nostro concittadino, ecco una applicazione che ci consente di consultare rapidamente la lista delle attività commerciali,...