22.2 C
San Gavino Monreale
sabato, Maggio 30 2020

Sangue freddo, strategia e voglia di vincere: gli ingredienti giusti per diventare un campione di poker

Da leggere

Coronavirus in Sardegna: contagi quasi azzerati, calano i positivi

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

“Due chiacchiere in camicia”: Alberto Ibba intervista Nicola Frongia

"Due chiacchiere in camicia" è un appuntamento settimanale sul canale Instagram di Alberto Ibba. In ogni appuntamento, Alberto intervisterà in diretta -...

Un francobollo per i 100 anni del Cagliari Calcio

Poste Italiane comunica che oggi 30 maggio 2020 è stato emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico un francobollo ordinario appartenente alla serie...

Calcetto con gli amici, si riparte il 15 giugno?

Buone notizie per i tantissimi appassionati di sport, anche amatoriale. La fonte è autorevole: il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora.

Il segreto per vincere a poker è… purtroppo, o per fortuna (dipende dai punti di vista), non esiste un modo per concludere semplicemente questa frase.

Sangue freddo, strategia e voglia di vincere
Sangue freddo, strategia e voglia di vincere

“Purtroppo” perché a molti (per non dire a tutti) potrebbe far comodo sbancare a poker al tavolo verde di un casinò, che sia esso online, magari giocando su un sito come questo, o reale; ma bisogna anche dire che “per fortuna” questa ricetta unica non esiste, perché in questo modo il poker continua conservare quel fascino che lo ha portato ad essere, attraverso il Texas Hold’em, il passatempo più giocato al mondo.

Se però non esiste un segreto unico per vincere a poker, esistono altresì delle regole di base da imporre alla propria strategia per avere maggiori chance di vittoria finale.

Una strategia che dovrebbe declinarsi su tre fasi: una prima di studio in cui conoscere gli altri concorrenti tenendo moderate le puntate, una seconda più aggressiva che ci servirà per arrivare alla “mani” finali, ed una fase finale in cui saltano completamente gli schemi e gli unici riferimenti sono la fortuna a le proprie sensazioni.

Ciò che non dovrebbe mai mancare in tutte e tre le fasi sono il sangue freddo e la logica; il poker è infatti un gioco in parte dominato dal caso, in parte dalla statistica. Se il primo è “indomabile”, la seconda lo è, e freddezza e raziocino servono proprio a sfruttare a proprio favore la statistica.

Il sangue freddo è anche importante se si decide di ricorrere al bluff, per essere in grado di portare a termine il nostro tentativo di sopraffare gli avversari e, per quanto riguarda la possibilità di bluffare, lasciatelo fare agli esperti se siete alle prime armi.

Tra l’altro, una volta scoperti, si verrà ritenuti non affidabili e questo certo non gioverà alla nostra strategia di gioco.

Altri articoli

Ultime News

Coronavirus in Sardegna: contagi quasi azzerati, calano i positivi

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

“Due chiacchiere in camicia”: Alberto Ibba intervista Nicola Frongia

"Due chiacchiere in camicia" è un appuntamento settimanale sul canale Instagram di Alberto Ibba. In ogni appuntamento, Alberto intervisterà in diretta -...

Un francobollo per i 100 anni del Cagliari Calcio

Poste Italiane comunica che oggi 30 maggio 2020 è stato emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico un francobollo ordinario appartenente alla serie...

Calcetto con gli amici, si riparte il 15 giugno?

Buone notizie per i tantissimi appassionati di sport, anche amatoriale. La fonte è autorevole: il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora.

Aumento dei prezzi, il “contributo Covid” non esiste

Da Confartigianato Sardegna lo stop alle polemiche sul “contributo Covid” di acconciatori ed estetisti: “Non esiste e non può essere applicato”. Matzutzi...