#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Sporcizia per le strade: incuria o inciviltà?

Dopo la nostra proposta di importare il modello delle Corti Aperte anche a San Gavino, in tanti hanno risposto che sarebbe l’occasione buona per dare “una ripulita” al paese.

Probabilmente sarà l’aria tesa di questo periodo a rendere gli animi più sensibili rispetto al passato, o forse è solo in crescita il livello di maleducazione generale. Qualunque sia la causa, sono sempre maggiori le segnalazioni di “inciviltà” che giungono alla nostra redazione.

Questa è una delle ultime foto che ci sono state proposte.

Sporcizia per le strade: incuria o inciviltà?

Sporcizia per le strade: incuria o inciviltà?

E questo è il commento di Antonio Perra, autore dello scatto originale.

Il 30 di Agosto ho fatto un lungo giro a piedi portandomi la mia inseparabile macchina fotografica e ho notato che in quasi tutte le vie c’era qualcosa da fotografare per poterle poi pubblicare su Facebook. Questa foto è stata fata sotto il porticato della piazzetta di via Trento adibita a parcheggio, Fronte pizzeria Napoli.

L’immondezza non è frutto di una notte brava, ma frutto del menefreghismo delle autorità cittadine e della ignoranza di molti imbecilli.

Tutt’ora se fate un controllo potete verificare di persona che non è cambiato niente. Avevo anche fotografato i tre fiumiciattoli di via Villacidro e avevo scritto allora che alle prime piogge quel canale avrebbe creato seri danni alla cittadinanza.

Guardatele e pubblicatele con il mio nome, non ho niente da nascondere, è la pura realtà.
Grazie per l’interessamento per le mie foto. Buon lavoro.

A noi il compito di farci (e farvi) delle domande e di trovare delle risposte. E’ davvero colpa dell’Amministrazione Pubblica se le persone buttano i rifiuti nelle aiuole al posto di cercare un cestino (o in assenza di esso, non portano l’immondezza a casa propria)?

Spesso dimentichiamo che lo Stato siamo noi. Se nessuno si comportasse in maniera incivile (o imbecille, per riprendere le parole del nostro Antonio) probabilmente il lavoro di pulizia delle strade e del paese sarebbe più agevole e meno costoso. Invece dimentichiamo che gli operatori ecologici sono pagati con i soldi delle nostre tasse, ma che arrivano dove possono.

Certo, tutti pretendiamo che il lavoro di pulizia sia svolto bene e regolarmente, ma non possiamo arrogarci il diritto di imbrattare il paese con cartacce, scritte sui muri, cicche e gomme da masticare… e poi pensare di avere il diritto di lamentarci!

Lascia un commento