#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

18mila euro per gli alluvionati

Nei giorni immediatamente successivi al 18 novembre 2013 abbiamo appoggiato e sponsorizzato una raccolta fondi destinata alle vittime della terribile alluvione.

La raccolta fondi è stata proposta da Alioska Mancosu, Andrea Ortu e dall’Associazione Stazione Culturale del Medio Campidano, la quale è stata sensibile e subito disponibile nell’organizzare la raccolta, con enorme entusiasmo sono stati raccolti ben 17.796,46 euro, donazioni pervenute a decine, sin dal primo giorno da parte dei concittadini.

18mila euro per gli alluvionati

18mila euro per gli alluvionati

La generosità dei donatori darà sicuramente un importante segnale per la ripresa delle attività site nell’area artigianale, essendo la zona maggiormente colpita, nella quale una ventina di aziende sono state duramente colpite dall’alluvione.

Walter Piras, presidente dell’associazione Stazione Culturale, dichiara: “In questi giorni stiamo provvedendo alla distribuzione in parti uguali e mi assicurerò che ogni donazione vada a buon fine. La generosità dei Sardi all’estero è stata importante e consistente, sono state pervenute donazioni addirittura da Londra e dal Gruppo Alpini di Vigolo Vattaro. Ringrazio anche il “Circolo dei Sardi Dessì” di Trento, e il musicista Paolo Fresu che con la sua testimonianza ha spiegato bene al Circolo, la qualità del progetto di solidarietà e la totale trasparenza che lo caratterizzava, hanno organizzato diversi eventi raccogliendo oltre 5.000,00 euro”.

In mezzo alle macerie, alle nuvole e alla disperazione di quei giorni, si è fatto strada un raggio di sole. Il contributo alle singole aziende sicuramente non coprirà tutti i danni subiti in quei giorni, ma oltre ad essere un aiuto concreto, è anche un segno di bellissima solidarietà e coesione tra sangavinesi. Grazie a tutte le persone che hanno contribuito, sia con questa raccolta fondi sia con le tantissime altre iniziative di cui vi abbiamo parlato nei mesi scorsi.

Lascia un commento