Trattorando 2019
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Tutto sulla nuova legge elettorale

Come si vota non è poi tanto complesso, gli effetti del proprio voto invece non son sempre chiari al momento dell’entrata nell’urna elettorale. Allora spieghiamo in maniera poco tecnica, ma forse più comprensibile, sia come si dovrà votare sia quali conseguenze ogni singolo voto porterà al nostro Comune.

Comune di San Gavino Monreale

Comune di San Gavino Monreale

Per quale lista votare, non ve lo diciamo, speriamo tutti votino secondo coscienza, ma soprattutto speriamo votino in tanti, perché per i prossimi cinque anni qualsiasi sia il risultato, al massimo avrete solo la possibilità di lamentarvi.

Ma torniamo a noi. Partiamo dal principio, la composizione delle liste.

Tralasciando tutta l’enorme (e giusta) burocrazia che gira intorno alle elezioni vi diciamo subito che San Gavino Monreale con i suoi 8.894 residenti, ricade nella fascia dei comuni con abitanti superiori a 5.000 ma inferiori a 15.000, quindi ciascun candidato alla carica di sindaco sarà affiancato dalla lista elettorale che lo appoggia, composta dai candidati alla carica di consigliere. La lista sarà composta da almeno 12 ma non più di 16 candidati consiglieri (sindaco escluso) e in essa sarà assicurata la rappresentanza di entrambi i generi in quanto nessuno dei due sessi potrà essere rappresentato per più dei 2/3.

Sulla scheda sarà già stampato il nome del candidato sindaco, mentre le due preferenze per i consiglieri (obbligatoriamente di genere diverso) andranno scritte con la matita copiativa. Insomma, ad esempio se la prima preferenza sarà una donna, la seconda dovrà essere un uomo, pena l’annullamento della seconda preferenza. Non esiste il voto disgiunto: votare per un candidato sindaco significa dare una preferenza alla lista che lo appoggia.

Viene eletto sindaco il candidato che ottiene il maggior numero di voti. In caso di parità di voti tra due candidati, dopo due settimane, sempre di domenica, si farà il ballottaggio, in caso di ulteriore parità sarà dichiarato eletto il più anziano dei due contendenti.

Una volta eletto il sindaco viene anche definito il consiglio: alla lista che appoggia il sindaco eletto andranno i 2/3 dei seggi disponibili. Il numero dei consiglieri per San Gavino Monreale è fissato in 16, quindi 11 consiglieri saranno eletti dalla lista “vincente”, le altre liste si divideranno proporzionalmente i 5 seggi restanti. Il primo eletto per ogni lista “perdente” sarà il candidato sindaco.

Gli assessori invece diminuiranno rispetto alla passata legislatura: da 6 diventeranno 4. Il programma amministrativo, presentato congiuntamente alla lista dei candidati al consiglio comunale e al nominativo del candidato alla carica di sindaco, dev’essere affisso all’albo pretorio del Comune. Per quanto riguarda l’ordine in cui le liste saranno inserite nei manifesti e nella scheda elettorale, esso viene deciso attraverso sorteggio da parte della commissione elettorale circondariale.

L’elettore, per votare, deve esibire al presidente di seggio la tessera elettorale personale e un documento di riconoscimento. La votazione si svolgerà esclusivamente domenica 25 maggio 2014, avrà inizio alle ore 7:00 e terminerà alle ore 23:00. Gli elettori che a tale ora si troveranno ancora nei locali del seggio saranno ammessi a votare.

Fonte: Luca Fois, Comprendo

Lascia un commento