13.1 C
San Gavino Monreale
mercoledì, Aprile 1 2020

Dietrofront dei Riformatori sull’Ospedale di San Gavino

Da leggere

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale al 1 aprile 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...

Coronavirus in Sardegna: i casi totali passano da 722 a 745 rispetto a ieri

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Coronavirus, in Sardegna picco di contagi nelle prime due settimane di aprile?

Il numero di contagiati dal coronavirus in Sardegna è in crescita soprattutto a causa dei focolai negli ospedali e nelle case di...

#siamotuttiunici, il Comitato Genitori per la sensibilizzazione sull’autismo

Il Comitato dei Genitori ha aderito all'iniziativa nazionale #siamotuttiunici per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla realtà dell'autismo. Un semplice...

Dopo la nostra risposta a Franco Meloni, rimbalzata su radio e quotidiani regionali, registriamo il dietrofront dei Riformatori Sardi che di fatto smentiscono l’ex consigliere e confermano la nostra tesi. L’ospedale di San Gavino Monreale deve essere ricostruito.

Chi rema contro l'ospedale del Medio Campidano?
Chi rema contro l’ospedale del Medio Campidano?

Vi proponiamo l’articolo di Sardinia Post, che riporta le posizioni del deputato Pierpaolo Vargiu e del coordinatore regionale Michele Cossa.


Cambio d’idea per i Riformatori sardi che adesso sostengono che il nuovo ospedale di San Gavino deve essere costruito. Il deputato Pierpaolo Vargiu, presidente della commissione Sanità della Camera, e il coordinatore regionale Michele Cossa smentiscono di fatto il responsabile del settore Sanità del partito, Franco Meloni, ex manager della Asl 8 di Cagliari, secondo il quale la costruzione del nuovo ospedale è superflua e lo stazionamento di 68,5 milioni deciso ora dalla Giunta di centrosinistra dovrebbe essere destinato ad altre opere.

Il dietrofront arriva dopo un sopralluogo di Vargiu e Cossa alla struttura ospedaliera, seguito alla conferenza stampa di ieri davanti all’ospedale. Accompagnati dal direttore amministrativo della Asl 6 Paolo Cannas, dal sostituto responsabile del presidio Tina Baldussi e dal sindaco di San Gavino Carlo Tomasi, primario del reparto di ostetricia e ginecologia dello stesso ospedale, i due esponenti dei Riformatori hanno preso atto del grave stato in cui versa l’attuale presidio dal punto di vista strutturale e di sicurezza.

Ospedale
Ospedale

E’ stato mostrato anche il rio Pardu che passa sotto i parcheggi dell’ospedale e che è all’origine del rischio idrogeologico dell’area su cui è stato costruito il presidio. Nel novembre scorso il rio è esondato allagando il piazzale e i sotterranei, dove si trovano tra l’altro la centrale informatica generale e la camera mortuaria.

Fonte: Sardinia Post

Altri articoli

Ultime News

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale al 1 aprile 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...

Coronavirus in Sardegna: i casi totali passano da 722 a 745 rispetto a ieri

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Coronavirus, in Sardegna picco di contagi nelle prime due settimane di aprile?

Il numero di contagiati dal coronavirus in Sardegna è in crescita soprattutto a causa dei focolai negli ospedali e nelle case di...

#siamotuttiunici, il Comitato Genitori per la sensibilizzazione sull’autismo

Il Comitato dei Genitori ha aderito all'iniziativa nazionale #siamotuttiunici per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla realtà dell'autismo. Un semplice...

Coronavirus, Speranza: “Confermate fino al 13 aprile le misure restrittive”

L'Italia dovrà restare ferma fino a dopo Pasqua. È quanto affermato dal Ministro della Salute Roberto Speranza, durante l'informativa in Senato sulla situazione...