9.8 C
San Gavino Monreale
domenica, 29 Marzo 2020

Corso teorico e pratico per riconoscere i funghi

Da leggere

“Grande Raccolta Fondi per l’Ospedale di San Gavino”: 18.396 € dopo 5 giorni

Dopo 5 giorni la Grande Raccolta Fondi per l'Ospedale di San Gavino ha raggiunto la cifra di 18.396 euro grazie alla donazione...

Conte: 4 miliardi per i Comuni Italiani e 400 milioni ai Sindaci per la “spesa solidale”

"Lo Stato c'è". Così il Premier Giuseppe Conte nella conferenza stampa delle ore 19:30 di oggi 28 marzo 2020.

Coronavirus in Sardegna: i casi totali passano da 530 a 624 rispetto a ieri

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Patenti, revisioni e carte di circolazione: tutte le proroghe del Ministero dei Trasporti

Il Ministero dei Trasporti, per ovviare all'impossibilità di rinnovare patenti, revisioni ed altri documenti legati al mondo degli spostamenti individuali e del...

L’autunno è alle porte, arrivano i funghi. Con l’arrivo dell’autunno si riapre la stagione dei funghi e come tutti gli anni, sono molti gli appassionati che si avventurano all’interno dei boschi, così come sono numerosi i casi d’intossicazione e avvelenamento dovuti ad una errata determinazione micologica.

Funghi velenosi
Funghi velenosi

Il terreno umido e una temperatura mite sono le condizioni ottimali per la nascita dei funghi nei boschi, le specie sono tante e non tutte commestibili, spesso si differenziano tra loro per caratteristiche che soltanto un esperto micologo sa riconoscere, alcune specie vanno consumate previa spellatura o bollitura, altre presentano parti commestibili e parti non commestibili.

Andar per funghi è divertente e rilassante, ma bisogna tener conto di alcune importanti regole, come quella di girare sempre con un cestino, in moda da diffondere le spore del fungo, mai con un sacchetto di plastica. Raccogliendo i funghi mai in maniera indiscriminata, tenendo conte che anche il fungo velenoso deve poter continuare la sua opera a favore dell’ambiente.

Anche il metodo di raccolta è una operazione da non sottovalutare, il fungo va afferrato alla base ed estirpato con una leggera rotazione, senza scavare o rastrellare intorno, perché potremmo distruggere il micelio, che si può paragonare ad un albero, di cui il fungo costituisce il suo frutto.

Una volta pulito accuratamente con un coltello adatto, si ripone ne cestino. E’ bene non fidarsi delle credenze popolari per la determinazione di un fungo: non è vero che tutti i fungi mangiati dagli animali sono commestibili, non è assolutamente vero che qualsiasi fungo dopo prolungata cottura diventa commestibile, non è vero che i funghi che cambiano colore al taglio (viraggio) sono tutti velenosi, e non è vero che i funghi commestibili a contatto con quelli velenosi diventano a loro volta velenosi.

E’ quindi doveroso rivolgersi ad un esperto prima di consumare i funghi se non si è assolutamente sicuri della loro commestibilità.

L’associazione micologica “Monte Linas” di Guspini organizza un corso teorico/pratico per riconoscere i principali funghi commestibili e tossici,le modalità di raccolta e le norme che la disciplinano.

Link: CORSO TEORICO/PRATICO 2014

Claudio Seda

Altri articoli

Ultime News

“Grande Raccolta Fondi per l’Ospedale di San Gavino”: 18.396 € dopo 5 giorni

Dopo 5 giorni la Grande Raccolta Fondi per l'Ospedale di San Gavino ha raggiunto la cifra di 18.396 euro grazie alla donazione...

Conte: 4 miliardi per i Comuni Italiani e 400 milioni ai Sindaci per la “spesa solidale”

"Lo Stato c'è". Così il Premier Giuseppe Conte nella conferenza stampa delle ore 19:30 di oggi 28 marzo 2020.

Coronavirus in Sardegna: i casi totali passano da 530 a 624 rispetto a ieri

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Patenti, revisioni e carte di circolazione: tutte le proroghe del Ministero dei Trasporti

Il Ministero dei Trasporti, per ovviare all'impossibilità di rinnovare patenti, revisioni ed altri documenti legati al mondo degli spostamenti individuali e del...

“Grande Raccolta Fondi per l’Ospedale di San Gavino”: 16.369 € dopo 4 giorni

Dopo 4 giorni la Grande Raccolta Fondi per l'Ospedale di San Gavino ha raggiunto la cifra di 16.369 euro grazie alla donazione...