#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

“The Engine”, parte la raccolta fondi

“The Engine” è un lungometraggio di fantascienza dal taglio “autoriale”. Verrà realizzato in Sardegna in maniera completamente indipendente da Federico Rescaldani insieme agli amici e attori Tommaso Contu e Simone Utzeri

Contrariamente a quanto si pensa, per realizzare delle buone produzioni video non occorrono per forza grossi capitali. Gli autori possiedono già le attrezzature necessarie per realizzare il film, ma hanno comunque bisogno di un piccolo aiuto per sostenere i costi dell’intera campagna.

Simone Utzeri interpreterà il ruolo di Nicholas (qui nel video musicale Our God dei Blacktones)

Simone Utzeri interpreterà il ruolo di Nicholas (qui nel video musicale Our God dei Blacktones)

Federico Rescaldani ha lanciato una campagna di raccolta fondi, chiedendo aiuto alla popolazione per realizzare un film che, pur non richiedendo enormi capitali, ha l’ambizione di conquistare un piccolo posto nella storia del cinema. Lo scopo è dare vita a qualcosa che in Italia e soprattutto in Sardegna, difficilmente è stata tentata in passato.

Il nome di chi vorrà sostenere il progetto (20€) sarà impresso nei titoli di coda e viaggerà insieme al film tra i festival ai quali gli autori parteciperanno.

Tommaso Contu interpreterà il ruolo di Tommy (qui nel cortometraggio Memorie)

Tommaso Contu interpreterà il ruolo di Tommy (qui nel cortometraggio Memorie)

Per realizzare “The Engine” serve un budget pari a 3000 euro. La cifra è contenuta perché i membri della troupe e gli attori accettano di lavorare dietro un compenso simbolico e perché l’intero processo di produzione e post produzione verrà portato avanti dal regista, che lavora gratis, e da un fonico. I soldi raccolti saranno interamente usati per finanziare il progetto.

Queste sono le spese che verranno coperte con la cifra raccolta:

– Spese relative agli spostamenti (benzina, biglietti del treno);
– Affitto di una casa per sostare sul luogo delle riprese e lavorare in tranquillità;
– Spese relative al cibo e agli oggetti di scena che dovremo acquistare;
– Compenso simbolico per gli attori e i membri della troupe (fatta eccezione per il regista);
– Varie ed eventuali (giorni extra richiesti dalla produzione, imprevisti che potrebbero verificarsi).

Qualora si raccolgano più soldi di quelli richiesti il denaro extra verrà utilizzato per il noleggio (o l’acquisto) di un obiettivo grandangolare o per incrementare il cachet simbolico di attori e troupe.

The Engine

The Engine

La trama del lungometraggio

Da qualche parte, in una località non meglio specificata, esiste un luogo attorno al quale è nata una leggenda. Si tratta di una località costiera dove si dice che, tanti anni prima, sia atterrata una astronave aliena. Da quel momento il “posto” (come viene chiamato) ha assunto proprietà miracolose. Alcune persone raccontano di essere guarite dalle proprie malattie dopo aver fatto visita al “posto”. Tuttavia, le autorità sostengono che il “posto” sia stato contaminato da scorie radioattive e ne impediscono l’accesso al pubblico. Ma c’è chi sa come raggiungerlo, e ha una storia differente da raccontare…

Nicole è una giovane donna malata di cancro allo stadio terminale. Il suo compagno Nicholas, durante una sbronza, incontra un uomo taciturno e gli racconta la malattia della ragazza. L’uomo rivela a Nicholas di conoscere l’ubicazione del “posto” e di poterli accompagnare, per dare a Nicole una possibilità di guarire. Nicholas è scettico ma accetta l’invito. I tre partono alla volta del “posto”. Giunti a destinazione, qualcosa di inatteso accadrà a Nicholas e alla sua compagna… qualcosa che cambierà per sempre le loro vite.

Per maggiori informazioni e per effettuare le vostre donazioni potete visitare la pagina dedicata al progetto .

Lascia un commento