23 C
San Gavino Monreale
sabato, Luglio 4 2020

L’annoso caso di via Vespucci

Da leggere

Raccolta abiti usati, le raccomandazioni della Caritas

Abiti usati, la Caritas Interparrocchiale - San Gavino Monreale ricorda alla cittadinanza le linee guida per la raccolta di solidarietà, operazione preziosissima ma...

Le lettere di Mamma Giovanna: chi ha paura di un’auto?

Carissimi automobilisti, carissimi pedoni,a quarantena finita, abbiamo ripreso tutti le vecchie abitudini: chi andava a piedi, chi in bici e chi sfrecciava...

Da pediatria a diabetologia, un’unica voce contro lo smantellamento del sistema sanitario

La pandemia ha messo in luce le mancanze del nostro sistema sanitario, rese più palesi le mancanze e i difetti, svelata un’incapacità...

“No Pet Liberi e Randagi”, un film per combattere il randagismo

Giovedì 16 luglio, alle ore 21:30, nella splendida cornice di Casa Dona Maxima, a Sa Gavino Monreale, spazio alla proiezione del film...

Abbiamo ricevuto una lettera da un gruppo di cittadini residenti in via Vespucci, che ancora una volta hanno sottolineato come si sentano “cittadini di serie B” a causa delle condizioni in cui versa la strada in oggetto.

Ve la proponiamo integralmente di seguito.

La lettera dei residenti in via Vespucci
La lettera dei residenti in via Vespucci

Già a maggio 2014 avevamo sollevato la questione, pubblicando le foto della via Vespucci e richiedendo un intervento urgente del Comune, a cui aveva fatto seguito la risposta dell’ex assessore Bruno Deidda.

Tuttavia, a distanza di cinque mesi, la situazione è rimasta pressoché invariata.

Abbiamo quindi sottoposto la questione alla nuova giunta, sperando di ottenere aggiornamenti. Tramite l’Assessorato alla Pianificazione Territoriale e della mobilità, Lavori pubblici e arredo urbano, Servizi tecnologici e vivibilità, guidato da Stefano Musanti, siamo venuti a conoscenza di un piano comunale per realizzare una serie di opere pubbliche. L’assessore ha dichiarato: “Con l’avanzo di amministrazione 2013 abbiamo finanziato la realizzazione sia di via Vespucci che di altre vie dimenticate nel tempo. Sono in tutto oltre 200.000 euro, che speriamo di poter spendere il prima possibile, patto di stabilità permettendo”.

I dettagli di questa operazione si trovano nella deliberazione del Consiglio Comunale n.42 del 09-10-2014, da cui estrapoliamo questa tabella, in cui si leggono alcuni dati interessanti.

Avanzo di amministrazione 2013
Avanzo di amministrazione 2013

Oltre ai 200.000 euro da utilizzarsi per la viabilità urbana, infatti, spiccano i 400.000 euro per il Centro gastronomico di eccellenza, i 130.000 euro per la creazione e manutenzione delle aree verdi, i 30.000 euro per la rotatoria sulla SS 197 e i 40.000 euro per la “Casa dell’acqua”.

Insomma, un tesoretto di oltre 2 milioni di euro da spendere per il rilancio dell’intero territorio di San Gavino Monreale.

Altri articoli

Ultime News

Raccolta abiti usati, le raccomandazioni della Caritas

Abiti usati, la Caritas Interparrocchiale - San Gavino Monreale ricorda alla cittadinanza le linee guida per la raccolta di solidarietà, operazione preziosissima ma...

Le lettere di Mamma Giovanna: chi ha paura di un’auto?

Carissimi automobilisti, carissimi pedoni,a quarantena finita, abbiamo ripreso tutti le vecchie abitudini: chi andava a piedi, chi in bici e chi sfrecciava...

Da pediatria a diabetologia, un’unica voce contro lo smantellamento del sistema sanitario

La pandemia ha messo in luce le mancanze del nostro sistema sanitario, rese più palesi le mancanze e i difetti, svelata un’incapacità...

“No Pet Liberi e Randagi”, un film per combattere il randagismo

Giovedì 16 luglio, alle ore 21:30, nella splendida cornice di Casa Dona Maxima, a Sa Gavino Monreale, spazio alla proiezione del film...

Allerta incendi in Sardegna: venerdì 3 luglio bollino arancione

Il caldo e il vento di maestrale aumenta il livello di guardia per "rischio incendi" in gran parte dell'Isola. Temperature e il...