#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Deposito cauzionale di Abbanoa, è legittimo o no?

In questi giorni sta arrivando nelle case dei cittadini sangavinesi una lettera contenente due bollettini premarcati di Abbanoa. Si tratta del cosiddetto “deposito cauzionale”, che la società sta utilizzando per incentivare l’utilizzo di metodi di versamento alternativi al tradizionale bollettino postale.

Deposito cauzionale di Abbanoa, è legittimo o no?

Deposito cauzionale di Abbanoa, è legittimo o no?

Facendo seguito alle vostre richieste di delucidazioni in merito al pagamento, pubblichiamo una precisazione diramata da Federconsumatori Medio Campidano.

Il Deposito Cauzionale è stato introdotto a seguito dell’approvazione della Delibera dell’AEEG (Autorità per l’energia elettrica, gas e il sistema Idrico) del 28 Febbraio 2013 – 86/2013/R/IDR.
Provvedimento rivolto a tutti i gestori operanti sul territorio nazionale.

In particolare, al fine di contribuire alla copertura di una parte del rischio di morosità del gestore e quale forma di tutela rispetto ad eventuali insolvenze.

Chi deve sostenere questo costo?
Il Deposito Cauzionale viene richiesto al momento della stipula del contratto di somministrazione. Mentre per i contratti già in essere al momento dell’entrata in vigore di codesta delibera, il gestore può trattenere a titolo di deposito cauzionale, effettuando i relativi conguagli, le somme versate dagli utenti finali prima dell’entrata in vigore del presente provvedimento a titolo di anticipo sui consumi o di garanzia.

Quindi il versamento deve essere effettuato non solo dai nuovi utenti, ma anche da coloro che già usufruiscono del servizio.

Il deposito cauzionale non può essere richiesto:
Agli utenti finali che dispongono della domiciliazione bancaria, postale o su carta di credito, sempre che non si superi il consumo di 500 mc.
E altresì, non deve essere rivolto, agli utenti che usufruiscono di agevolazioni tariffarie.

Quando viene restituito?
Il deposito cauzionale deve essere restituito non oltre 30 giorni dalla cessazione degli effetti contrattuali.
La Federconsumatori Sardegna, contesta fermamente la modalità con cui tale provvedimento è stato applicato dalla Abbanoa S.p.A.
In particolare si censura la mancanza di una comunicazione chiara, intelligibile e precisa dalla quale potesse evincersi in maniera semplice, il reale motivo della richiesta di codesto versamento.

Gli utenti hanno la necessità ma, prima ancora, il diritto di capire la natura delle pretese di pagamento avanzate in loro danno.
Sarebbe stato dunque necessario, quantomeno, una previa lettera di spiegazione delle caratteristiche del Deposito Cauzionale, la diffusione di un comunicato attraverso tutti i canali di informazione, la messa a disposizione di un apposito servizio di informazioni.

L’Abbanoa S.p.A. attribuendo una connotazione “punitiva” al provvedimento, ha rappresentato una scarsa attenzione ai diritti della propria utenza e, in generale, anche nelle comunicazioni intervenute successivamente, un atteggiamento di scarsa fiducia nei consumatori sardi, che non trova alcun fondamento nei dati relativi alla morosità.

La Federconsumatori, in ogni caso, considerata la scarsa entità e la connotazione meramente cauzionale del deposito, consiglia a tutti gli utenti il puntuale pagamento della richiesta.

Lascia un commento