#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

[L’avvocato risponde] Polizza Vita e documentazione necessaria

Prosegue la nostra rubrica L’avvocato risponde sulle nostre pagine. Vi ricordiamo che potete scrivere alla nostra redazione mandando una e-mail all’indirizzo redazione@sangavinomonreale.net per porre le vostre domande ai nostri avvocati.

Uno dei temi ricorrenti nella nostra rubrica è senza dubbio il difficile iter burocratico della successione al momento della scomparsa di un familiare, in particolar modo quando il defunto ha stipulato polizze sulla vita.

Gentile Avvocato
vorrei porle un quesito: è morto un cugino di mio marito, e non avendo egli fatto testamento, e in assenza di altri parenti, mio marito (morto 25 anni fa, quindi i miei e suoi 2 figli), e i suoi 2 fratelli sono per la legge eredi. Ci sono stati chiesti da allora una quantità infinita di documenti, tutti prodotti, compreso l’atto notorio.

Una compagnia di assicurazione (stipulata tempo fa dal defunto) mi chiede i documenti relativi alla successione relativa alla morte di mio marito, avvenuta ripeto 25 anni fa.

Lei ritiene sia giusto?

Grazie.

Polizza Vita e testimoni

Polizza Vita e testimoni

 
Ecco la risposta del nostro avvocato al quesito sottoposto.

L'Avvocato risponde

L’Avvocato risponde

Gent.ma Signora,
nel caso da Lei sottoposto,siamo in presenza di una successione legittima, disciplinata dall’art. 457 codice civile. Questo tipo di successione privilegia la solidarietà familiare, il principio è quello del “grado”, per cui il parente più prossimo ha diritto a essere chiamato a succedere prima del parente più lontano.

Nel caso della famiglia di Suo marito, come da Lei indicato, mancando un testamento e, quindi, aprendosi la successione legittima, i parenti più prossimi erano Suo marito e i di lui fratelli. Essendo pre morto Suo marito, per la sua quota, hanno diritto di succedere i Vostri figli.

Ora, venendo al merito del quesito da Lei sottoposto, il fatto che la Compagnia assicurativa Le chieda tutta la documentazione inerente la successione di Suo marito, non deve destare sorpresa, posto che è necessario per loro ricostruire i vari passaggi ereditari al fine di verificare che effettivamente siate i soggetti che possono beneficiare della assicurazione stipulata. Infatti potrebbe darsi che alcuni soggetti chiamati all’eredità abbiano rinunciato o che altri siano minori. Quindi, è corretto che tutto il quadro venga completato.

Preciso che la risposta al quesito è stata fornita sulla base delle sole informazioni fornite, laddove per un maggiore approfondimento si renderebbe necessario l’esame della documentazione o un dialogo che abbia ad oggetto l’intera fattispecie.

Cordiali saluti.

Avv. Silvia Mereu

Lascia un commento