16.6 C
San Gavino Monreale
domenica, 25 Ottobre 2020

Resoconto della riunione tra commercianti e amministrazione comunale

Emergenza sanitaria

Coronavirus, 25 ottobre: salgono i contagi in Sardegna, +195 nelle ultime 24 ore

Sono 195 i nuovi positivi in Sardegna nelle ultime 24 ore. Il bollettino della Protezione Civile di oggi 25 ottobre 2020 continua...

Coronavirus, Conte prepara il nuovo DPCM: stop a palestre e cinema, chiusura dei ristoranti alle 18 e stretta sul weekend

Lungo vertice a Palazzo Chigi tra il Giuseppe Conte e i capi delegazione per ragionare sulla nuova stretta per il coronavirus. Tra...

Coronavirus, salgono ancora i contagi in Sardegna: +329 nelle ultime 24 ore

Sono 329 i nuovi positivi in Sardegna nelle ultime 24 ore. Il bollettino della Protezione Civile di oggi 4 ottobre 2020 continua...

Personale medico, sanitario e amministrativo: selezione per 2.000 posti

Coronavirus: al via il reperimento di 2.000 unità di personale medico sanitario e amministrativo. Personale a supporto della medicina territoriale per Covid-19,...

San Gavino Monreale, nuova ordinanza anti-Covid: stretta sui distributori automatici di alimenti e bevande

Carlo Tomasi, Sindaco di San Gavino Monreale, mediante l'ordinanza numero 57 del 23 ottobre 2020, dispone una serie di limitazioni, in attuazione...

In data 20 Aprile 2015 si è svolta una riunione tra il promotore “Associazione Commercianti – Centro Commerciale Naturale di San Gavino” e l’Amministrazione Comunale di San Gavino Monreale.

Riunione dei commercianti del 20 aprile, resoconto
Riunione dei commercianti del 20 aprile, resoconto

Presenti circa venti commercianti, la Giunta e alcuni consiglieri. La riunione avrebbe dovuto avere una durata maggiore, ma a causa di alcune funzioni religiose è terminata alle 16:00.

Il primo punto trattato è stato la “Commissione Commercio” che sarà composta da una parte politica, già decisa, e da una parte di esperti della categoria. La partenza dei lavori, dice il sindaco Tomasi, sarà imminente.

Secondo punto, il mercatino. Lo spostamento all’interno del paese è una richiesta del CCN, anche per rivitalizzare la zona della vecchia stazione. Per l’amministrazione è bene che parta un tavolo di lavoro sulla questione.

Terzo punto, viabilità, per il CCN è uno snodo cruciale per il commercio, attirare le persone al centro del paese e non nelle zone periferiche colme di negozi della grande distribuzione. Il sindaco annuncia che si cercherà di far confluire le persone al centro del paese con lo spostamento del Poliambulatorio Asl in via Goldoni, insieme al settore “Diabetologia” con oltre 3.000 utenti. Spostare qualche ufficio pubblico nel vecchio Municipio in piazza Marconi e allo stesso tempo ampliare i parcheggi della nuova stazione. La conquista della vecchia stazione, a detta del Sindaco, non sarà una partita facile. Si parla anche di un ipotetico servizio navetta per attraversare il paese.

Quarto punto, sede associazione. Il CCN per svolgere al meglio il proprio lavoro, basato perlopiù da riunioni, ha bisogno di una sede, da qui la richiesta al Comune. Per l’Amministrazione potrebbe sorgere un problema di spazi per quanto detto su via Goldoni, sede attuale di diverse associazioni. Sarà stabilito un nuovo sistema per assicurare la sede a chi più meritevole.

Quinto punto, fiscalità di vantaggio. Sulle richieste del CCN, si espone l’assessore al bilancio, Paccagnin facendo sapere che per l’anno 2015 non ci sono grandi spazi di manovra, ma l’anno prossimo al termine dei mutui contratti tempo fa dal Comune, si potrà avere più spazio per dei tagli, sempre che il Governo Centrale mantenga le promesse. L’aliquota TARI è stata già ridotta, il linea generale, del 15%. Chiarisce inoltre che i tagli eventuali, non potranno essere solo per il commercio ma anche per le famiglie. Informa inoltre di un progetto Voucher in via di sviluppo, che permetterà a chi pagherà la TARI, di avere delle somme spendibili sotto forma di Voucher, nelle sole attività sangavinesi, o al massimo nei Comuni appartenenti all’Unione dei Comuni.

Sesto punto, miglioramento del territorio. Interviene l’assessore ai lavori pubblici, Musanti. Si parte dallo smantellamento del vecchio distributore in piazza Battisti, al nuovo assetto del paese con la stazione spostata, fino ad arrivare col servizio navetta. Diversi progetti che ovviamente interessano il commercio locale.

Chiude Carlo Sanna, presidente dell’associazione, ringraziando i presenti e scusandosi della brevità dell’assemblea causata come già detto dalla concomitanza di eventi religiosi che non hanno dato la possibilità a molti di essere presenti, promettendo di aggiornare a breve una nuovo incontro con l’amministrazione per approfondire meglio i punti trattati. E inoltre sempre Carlo Sanna ha ricordato che la partecipazione alle assemblee da parte dei soci è fondamentale perché si possa costruire il nostro futuro confrontando i pareri e le proposte, la partecipazione fa si che si possa essere propositivi o anche critici per cercare di migliorare la condizione della categoria.

Articoli correlati

Ultime News

Bollettino di aggiornamento Covid-19: San Gavino Monreale 25.10.2020

Si comunicano i dati aggiornati alla data odierna:• 27 attualmente positivi (invariato da ieri) di cui 26 in isolamento domiciliare e 1 ricoverato...

26 ottobre 2020, allerta meteo gialla per temporali

Il Centro Funzionale Decentrato di Protezione Civile, in data odierna, ha emesso a partire dalle ore 12:00 del 26.10.2020 e sino alle...

Coronavirus, 25 ottobre: salgono i contagi in Sardegna, +195 nelle ultime 24 ore

Sono 195 i nuovi positivi in Sardegna nelle ultime 24 ore. Il bollettino della Protezione Civile di oggi 25 ottobre 2020 continua...

DPCM e chiusure: al posto di consigli sui social, agiamo: aiutiamo le attività più colpite!

Dopo l'ufficialità del DPCM del 25 ottobre 2020 e la conferenza stampa di Giuseppe Conte di stamattina, che ha tenuto incollati alla...