14 C
San Gavino Monreale
mercoledì, 1 Aprile 2020

Nevrite: cause, sintomi, cure e prevenzione

Da leggere

“Grande Raccolta Fondi per l’Ospedale di San Gavino”: 24.016 € dopo 8 giorni

Dopo 8 giorni la Grande Raccolta Fondi per l'Ospedale di San Gavino ha raggiunto la cifra di 24.016 euro grazie alla donazione...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale al 31 marzo 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...

Coronavirus in Sardegna: i casi totali passano da 682 a 722 rispetto a ieri

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Coronavirus: dal Viminale sì alle passeggiate genitori-figli

"Coronavirus, nessuno pensa ai bambini". Questo è un leitmotiv della vita familiare ai tempi del Covid-19 e del distanziamento sociale. Figli chiusi...

Quando si sentono forti dolori in una particolare zona del corpo bisogna prestare la massima attenzione, si potrebbe infatti trattare di nevrite: questa patologia potrebbe comportare delle situazioni ben più gravi rispetto al dolore costante che si prova quando si è affetti da questa malattia.

Nevrite: cause, sintomi, cure e prevenzione
Nevrite: cause, sintomi, cure e prevenzione

 
Una patologia assai grave.

La patologia prima citata ha una caratteristica particolare: essa infiamma solo ed esclusivamente i nervi di una qualsiasi parte del corpo, sia a gruppi che singolarmente, provocando un dolore talvolta insopportabile nel paziente che contrae questo malanno.
Esso viene conosciuto come neurite e, generalmente, colpisce in due punti ben precisi, ovvero il nervo ottico, ed il sistema nervoso periferico.
In entrambi i casi bisogna evitare di trascurare questo particolare problema, poiché è in grado di creare situazioni che danneggiano, in maniere irreparabile, la salute di una persona.

Occhi e sistema nervoso distrutti.

Le conseguenze alle quali sicuramente si va incontro, nel caso in cui la patologia venga ignorata, sono differenti a seconda della zona del corpo che viene colpita dalla patologia.
Quando un paziente viene colpito al nervo ottico, la conseguenza peggiore è quella della perdita della vista: la neurite infatti distruggerà la mielina del nervo ottico, per poi danneggiare il nervo stesso.
Progressivamente il paziente avvertirà un abbassamento della vista, fino a perderla completamente.
Nel caso in cui la patologia attacchi il sistema nervoso invece, il paziente inizialmente sentirà sempre meno forza negli arti inferiori e superiori e, col passare del tempo, potrebbero manifestarsi problemi nel camminare, sollevare anche il più leggero degli oggetti e nel compiere una qualsiasi azione che potrebbe esser definita come comune.
Per questo motivo è essenziale recarsi dal medico non appena si avvertono i primi sintomi che contraddistinguono la patologia.

Come capire se si soffre o meno di neurite.

Anche in questo caso, i sintomi saranno completamente differenti a seconda della parte del corpo che viene intaccata da questo problema.
Nel caso del nervo ottico, il paziente sentirà un forte dolore all’occhio non appena muovere la pupilla e sforzerà, seppur leggermente, la vista.
Il dolore atroce, con conseguente mal di testa e stanchezza, sono sintomi che devono essere presi in considerazione, e che devono far capire al paziente che una visita dal medico è estremamente necessaria.
Diversi invece i sintomi se, ad essere colpiti dal problema, è il sistema nervoso centrale.
Il paziente infatti, oltre al continuo dolore che avvertirà in ogni parte del suo corpo, giorno dopo giorno si sentirà sempre più stanco e privo di forze.
Inoltre, sentirà continui e costanti crampi che andranno ad intaccare le varie zone del corpo, ovvero braccia e gambe, impedendogli piano piano qualsiasi movimento.
I sintomi devono far scattare un campanello d’allarme nella mente di chi ha sofferto di questi disturbi, in quanto potrebbe appunto trattarsi di neurite, e non di una patologia passeggera che potrà essere curata senza l’assunzione di farmaci.

Da cosa deriva la patologia.

Il manifestarsi della neurite spesso deriva da un forte trauma che si è subito ad uno, o più nervi, di una particolare zona del corpo.
Ad esempio, ricevendo una botta che comporta un grosso trauma nella spina dorsale, la possibilità che la patologia possa manifestarsi in tempi brevissimi aumenta esponenzialmente.
Ma anche la cattiva alimentazione potrebbe essere indicata come la causa scatenante della patologia: l’assunzione di troppi acidi, contenuti in alcuni cibi sotto forma di altre sostanze, che non vengono digeriti agevolano la manifestazione di tale patologia.
Inoltre, chi soffre di intolleranze o disturbi alimentari potrebbe dover fare i conti con questo disturbo che distrugge il sistema nervoso.

La terapia per curare il problema.

Sia uomini che donne di tutte le età possono essere colpiti da questo male, ma fortunatamente esiste una terapia che permette di poterlo sconfiggere non appena questo si presenta.
La cura consiste nell’assumere diversi farmaci che permettono all’organismo del paziente di poter avere tutte le vitamine necessarie per la prevenzione del problema.
Inoltre, è sempre bene evitare gli sbalzi di temperatura, così come esporsi alle radiazioni elettromagnetiche per lunghi periodi di tempo.
La cura terapeutica può variare a seconda dei danni causati dalla patologia.

Altri articoli

Ultime News

“Grande Raccolta Fondi per l’Ospedale di San Gavino”: 24.016 € dopo 8 giorni

Dopo 8 giorni la Grande Raccolta Fondi per l'Ospedale di San Gavino ha raggiunto la cifra di 24.016 euro grazie alla donazione...

Coronavirus, bollettino a San Gavino Monreale al 31 marzo 2020

Il Comune di San Gavino Monreale ha aggiornato il "bollettino" con tutte le informazioni sui casi di contagi da Covid-19 nel nostro...

Coronavirus in Sardegna: i casi totali passano da 682 a 722 rispetto a ieri

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Coronavirus: dal Viminale sì alle passeggiate genitori-figli

"Coronavirus, nessuno pensa ai bambini". Questo è un leitmotiv della vita familiare ai tempi del Covid-19 e del distanziamento sociale. Figli chiusi...

Il SPI Cgil del Sud Sardegna Occidentale dona 1.000 euro alla Grande Raccolta

Il Sindacato Pensionati Italiani Cgil del Sud Sardegna Occidentale, con sede a San Gavino Monreale, ha donato 1.000 euro alla “Grande Raccolta...