24 C
San Gavino Monreale
giovedì, Giugno 4 2020

I ringraziamenti della “Squadra murales”

Da leggere

“Due chiacchiere in camicia”: Alberto Ibba intervista Andrea Erdas e Alessia Carta

"Due chiacchiere in camicia" è un appuntamento settimanale sul canale Instagram di Alberto Ibba. In ogni appuntamento, Alberto intervisterà in diretta -...

Coronavirus, verso la “Fase 3”: la Sardegna riapre ai turisti

La Sardegna viaggia verso la "Fase 3", con diverse novità e ulteriori allentamenti alle restrizioni che hanno contraddistinto gli ultimi mesi. Di...

Convocazione del Consiglio Comunale – 4 maggio 2020

Il Sindaco Carlo Tomasi invita la popolazione a partecipare alla riunione di Consiglio Comunale, convocato in sessione straordinaria ed in videoconferenza, per...

Coronavirus in Sardegna: contagi quasi azzerati, si va verso una regione “covid free”

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Riteniamo doveroso dare risalto a un commento apparso sotto il nostro articolo “Quando brilliamo di luce riflessa” pubblicato ieri mattina e firmato “Squadra murales”.

Il murale di Eleonora d'Arborea
Il murale di Eleonora d’Arborea – Foto Toto Casu

Dopo 10 giorni di gloria questa volta siamo noi a sentirci in dovere di ringraziare. Chi scrive è la “squadra murales” (uso il plurale perché questo non è il primo e non sarà l’ultimo).

Con queste poche righe ci piacerebbe ringraziare chiunque in qualsiasi modo ha contribuito alla realizzazione di un sogno. Senza fare nomi e senza utilizzare ordini di merito ringraziamo:
RFI (più genericamente le Ferrovie dello Stato) per la solerzia nel venire incontro alle nostre richieste che sembravano assurde;
L’Amministrazione Comunale di San Gavino Monreale perché senza il loro supporto tecnico, organizzativo ed economico sarebbe stato impossibile aggirare i tanti ostacoli e superare le 1000 difficoltà;
I dipendenti del Comune, che più di una volta ci hanno dato una mano e hanno chiuso uno o più occhi facilitandoci il lavoro;
I proprietari della parete per averci sopportato;
Gli artigiani e gli imprenditori del paese che hanno prestato la loro opera, il loro tempo, i loro mezzi, attrezzature e materiali senza chiedere mai nulla in cambio;
I commercianti che ci hanno sostenuto con prezzi di favore e con regali, che credeteci sono stati davvero tanti;
Tutte le associazioni che a vario titolo sono intervenute con i loro saperi e le loro forze;
Tutti quelli che hanno contribuito economicamente sia online che offline, anche da fuori San Gavino;
Le persone che sono passate a portarci viveri e bevande, ma anche quelli che ci hanno incoraggiato e si sono complimentati con noi dandoci la forza di andare avanti;
Gli amici vecchi o nuovi, vicini e lontani che hanno messo un like, un commento o hanno condiviso le foto;
Le nostre famiglie, gli affetti più cari e il lavoro, che abbiamo trascurato per qualche giorno;
Gli artisti e tutti coloro che hanno partecipato all’inaugurazione, perché a parte la bellezza del murale la festa è stata strepitosa;
I criticoni e i mai contenti, quelli a cui non va mai bene niente e trovano sempre del marcio in tutto perché grazie a loro la nostra soddisfazione è aumentata in maniera esponenziale;
I media e gli organi di stampa per aver dato il giusto risalto all’iniziativa, preferendo le notizie positive a quelle negative;
E poi, l’unico nome che mi sento di fare è quello di Giorgio Casu, che con la sua positività, la sua umiltà e l’attaccamento al paese ci sta insegnando molto.

Adesso, come ha detto lui stesso, sta a tutti noi rendere più bello il posto dove abitiamo, non solo con i murales ma anche semplicemente tenendo pulito e decoroso il nostro piccolo. Basta un giardinetto ben curato o un intonaco riparato per rendere tutto più bello e accogliente.

Grazie a tutti voi da tutti noi e grazie a Skizzo che in un modo o nell’altro ci supporta sempre dall’alto.

Ci vediamo presto con nuove iniziative, sempre accomunate dal motto di Simone Farci “la vita è bella”.

Ciao.

P.S.: C’è un gruppo di pazzi che sta già lavorando in un altro angolo semi-abbandonato del paesello. Supportiamo quelli di Riqualificazione Piazza Salvo D’Acquisto.

E da oggi, si può supportare il nuovo gruppo contribuendo anche con minime offerte tramite il portale www.kapipal.com/traballart

Riqualificazione Piazza Salvo D'Acquisto
Riqualificazione Piazza Salvo D’Acquisto

Altri articoli

Ultime News

“Due chiacchiere in camicia”: Alberto Ibba intervista Andrea Erdas e Alessia Carta

"Due chiacchiere in camicia" è un appuntamento settimanale sul canale Instagram di Alberto Ibba. In ogni appuntamento, Alberto intervisterà in diretta -...

Coronavirus, verso la “Fase 3”: la Sardegna riapre ai turisti

La Sardegna viaggia verso la "Fase 3", con diverse novità e ulteriori allentamenti alle restrizioni che hanno contraddistinto gli ultimi mesi. Di...

Convocazione del Consiglio Comunale – 4 maggio 2020

Il Sindaco Carlo Tomasi invita la popolazione a partecipare alla riunione di Consiglio Comunale, convocato in sessione straordinaria ed in videoconferenza, per...

Coronavirus in Sardegna: contagi quasi azzerati, si va verso una regione “covid free”

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Anche i sindacati dicono NO al trasferimento di diabetologia dall’Ospedale di San Gavino

I sindacati del Medio Campidano si schierano al fianco dei cittadini, nella battaglia per scongiurare il trasferimento dell’Unità Operativa Complessa di Diabetologia...