26.9 C
San Gavino Monreale
lunedì, Luglio 6 2020

Incentivi comunali per l’adozione di cani randagi

Da leggere

Diabetologia, la battaglia si sposta in Regione: lettera all’Assessore Mario Nieddu

Il FAND Medio Campidano scrive all'Assessore Regionale alla Sanità, Mario Nieddu, per presentare formale richiesta di ripristino integrale del Servizio di Diabetologia...

“A Casa di Gio”: Torta di fichi senza cottura!

Nuovo appuntamento "A Casa di Gio", uno spazio curato da Johanne Cesarano che, attraverso il suo Canale YouTube ci accompagna, di ricetta...

Psiconcologia: un servizio sottovalutato e scomparso dalla ASSL di Sanluri

Anni fa, esattamente nel 2015, l'ASSL di Sanluri dava notizia dell'attivazione di un importantissimo servizio: lo Sportello di sostegno al lutto e...

Ritrovato iPhone, si cerca il proprietario

In via Nurazzeddu a San Gavino Monreale, nella zona del poliambulatorio, è stato ritrovato un iPhone. Il proprietario,...

Al fine di promuovere ed incentivare l’adozione di cani randagi catturati sul territorio, il Comune di San Gavino Monreale assegnerà un incentivo economico, per due anni, a chiunque adotti un cane randagio ricoverato presso il canile Dog Hotel di Chinarello, convenzionato con il nostro Comune.

Incentivi comunali per l'adozione di cani randagi
Incentivi comunali per l’adozione di cani randagi

Gli incentivi economici sono previsti come segue:

€ 300,00 per i cani di grossa taglia per un periodo massimo di due anni di cui € 200,00 per il primo anno ed € 100,00 al secondo anno;
€ 230,00 di cui € 150 al primo anno ed € 80 al secondo anno per i cani di media taglia per un periodo massimo di due anni;
€ 150,00 di cui € 100,00 al primo anno ed € 50 al secondo anno per i cani di piccola taglia per un periodo massimo di due anni;

Per maggiore chiarezza, si considerano cani di grossa taglia quelli di peso superiore a 25 kg, quelli di taglia media di peso compreso tra 10 e 25 kg e di taglia piccola se il peso è inferiore a 10 kg.

I cani randagi potranno essere adottati da chi possiede i seguenti requisiti:

– Essere residente in Italia;
– Non avere riportato condanne penali e non avere procedimenti penali incorso per reati contro la persona o gli animali o legati alla detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti;
– Conoscere le norme che regolano la protezione degli animali e i doveri civici connessi alla loro detenzione;
– Si impegni a mantenere l’animale in buone condizioni presso la propria abitazione o altro luogo idoneo e a non cederlo se non previa autorizzazione;
– Presti il consenso a far visionare l’animale , anche senza preavviso, agli incaricati dal Comune, polizia locale, ASL competente per terriotorio, allo scopo di accertare la corretta tenuta dell’animale.

Il contributo verrà erogato, previa effettuazione dei controlli da parte degli agenti di Polizia Municipale o previa presentazione di certificazione veterinaria o altra attestazione di personale formalmente incaricato dal Comune, che attesti il buono stato di salute del cane, al fine di verificare il corretto ed adeguato trattamento.

Per l’adozione del cane il richiedente dovrà rivolgere apposita istanza al responsabile del 5° Settore – Vigilanza.

Per maggiori informazioni gli interessati possono rivolgersi al Comando di Polizia Locale, via Trento n. 2 – tel 070.93749210 / 070.9375297. e-mail poliziamun.sg@tiscali.it

Altri articoli

Ultime News

Diabetologia, la battaglia si sposta in Regione: lettera all’Assessore Mario Nieddu

Il FAND Medio Campidano scrive all'Assessore Regionale alla Sanità, Mario Nieddu, per presentare formale richiesta di ripristino integrale del Servizio di Diabetologia...

“A Casa di Gio”: Torta di fichi senza cottura!

Nuovo appuntamento "A Casa di Gio", uno spazio curato da Johanne Cesarano che, attraverso il suo Canale YouTube ci accompagna, di ricetta...

Psiconcologia: un servizio sottovalutato e scomparso dalla ASSL di Sanluri

Anni fa, esattamente nel 2015, l'ASSL di Sanluri dava notizia dell'attivazione di un importantissimo servizio: lo Sportello di sostegno al lutto e...

Ritrovato iPhone, si cerca il proprietario

In via Nurazzeddu a San Gavino Monreale, nella zona del poliambulatorio, è stato ritrovato un iPhone. Il proprietario,...

Diabetologia, un modulo da compilare per proseguire la battaglia al fianco dei pazienti

Un modulo PDF da inviare via mail alla ASSL di Sanluri, per diventare parte attiva della protesta contro lo spostamento del servizio...