6.1 C
San Gavino Monreale
martedì, 19 Gennaio 2021

Il mutuo sulla casa e le polizza vita

Emergenza sanitaria

Partiamo da un fondamentale principio: stipulare un mutuo sulla casa senza una contemporanea sottoscrizione della polizza incendio e scoppio è impossibile. La legge lo impone, e la Banca, per tutelare i reciproci interessi, deve obbligatoriamente provvedere. Il discorso è ben diverso sulle polizze vita, che sono e restano una libera scelta del contraente. Quanto siete disposti a pagare per proteggere i vostri cari, la vostra casa e l’indebitamento complessivo che ne deriva in caso di morte prematura?

Il mutuo sulla casa e le polizza vita
Il mutuo sulla casa e le polizza vita

CHIAREZZA SULLA NON OBBLIGATORIETA’

Purtroppo per molti anni c’è stata parecchia confusione e scarsa conoscenza su quest’argomento. Molte persone che hanno richiesto un mutuo sulla casa si sono ritrovate, tra i vari fogli da firmare, anche quelli relativi a polizze non richieste. Quella incendio e scoppio, abbiamo sopra spiegato che non è opzionale, quindi nulla da dire. Che dire invece dei moduli per la polizza vita, che la Banca ha proposto come indispensabili alla stipula, quando non lo erano affatto? Gli esborsi economici legati a queste polizze non sono indifferenti, si tratta di costi ante-rogito che gravano molto sul bilancio. Dalle statistiche emerse risultò che sottoscrivere inconsapevolmente una polizza vita, letteralmente sponsorizzata dalla banca, costò almeno il 70-75% in più ai contraenti. Percentuale basata su altre polizze disponibili sul mercato. Ecco perché dal 2012, l’Isvap ha introdotto l’obbligo per le banche di sottoporre al cittadino almeno 2 preventivi, e di lasciare ampia facoltà di reperire al di fuori della banca stessa una polizza confacente. Sempre che la si voglia stipulare. Le polizze miste includono diverse tipologie ed è forse il caso di approfondire quest’argomento più nel dettaglio approfondendo proprio il concetto della polizza vita.

CHE COS’É LA POLIZZA VITA?

In una frase sola potremmo dire che la polizza vita è indubbiamente una scelta responsabile: non obbligatoria ma coscienziosa. Se si è soli, si può fare un ragionamento diverso, forse, ma se si hanno familiari conviventi, un coniuge e dei figli, proteggere il debito significa in qualche modo proteggere l’intera famiglia da un potenziale disastro. Non piace a nessuno affrontare quest’argomento, d’altro canto bisogna farlo e intervenire prima che sia troppo tardi. Una polizza vita può essere stipulata secondo diversi principi regolatori: certamente la formula migliore, in caso di abbinamento al muto sulla casa, è assicurare il capofamiglia percettore di reddito. Nel caso in cui, il mutuo contratto sia cointestato anche redditualmente si suggerisce di stipulare una polizza vita per 2/3 al percettore del reddito maggiore, e il restante 1/3 al secondo percettore di reddito. Questo per il più semplice dei motivi: in caso di morte prematura del contraente del mutuo con il reddito più alto, il resto della famiglia non rischia di perdere la casa perché non più in grado di onorare il debito. Case che finiscono all’asta e indebitamenti aggiuntivi per sopperire alle rate di mutuo? Tutte circostanze nelle quali ci si può purtroppo ritrovare all’improvviso. Questo non significa che si è obbligati a sottoscriverla, ma pensarci è doveroso, inoltre è possibile strutturarle in maniera tale che siano direttamente proporzionali all’estinzione del mutuo. Vale a dire che garantiscono in pieno l’estinzione netta del mutuo residuo nel momento stesso in cui si viene a verificare la morte prematura dell’assicurato.

COSTI E CONVENIENZE

Anche le polizze vita legate al mutuo sulla casa sono influenzate, nei costi, da diversi fattori: età degli assicurati, durata della polizza e quindi solitamente del mutuo e fattori di rischio legati alla persona, che possono essere la salute in generale o il fumo in particolare; a volte anche la dichiarazione di praticare sport pericolosi e attitudini simili fanno alzare il costo complessivo. La banca difficilmente ve lo proporrà, ma attraverso i motori comparativi di ricerca online, potrete trovare polizze molto vantaggiose che prevedono formule ben diverse. Una fra queste è la polizza vita a capitale regressivo: l’importo assicurato su un potenziale mutuo di 20 anni, scala insieme al debito residuo. In questo modo non si rinuncia al beneficio della copertura causa morte, però si risparmia sul costo della copertura totale. Ricordiamo, inoltre, che è possibile stipulare polizze vita, unitamente al mutuo di casa, pagando subito il premio o dilazionandolo in rate mensili. Vostra è la scelta di stipulare la polizza vita e vostra è la scelta di quale stipulare, attraverso il confronto di più compagnie.

Articoli correlati

Ultime News