#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Il Giro d’Italia 2017 parte dalla Sardegna. Alghero la prima tappa.

La prima notizia sul Giro d’Italia 2017 è stata rivelata, per la gioia degli sportivi sardi e dei loro corregionali. Il Giro partirà dalla Sardegna. A rivelarla è stata, a Milano, la Rcs Sport che ha tolto il velo sulla prima parte del percorso della corsa rosa. Grandi festeggiamenti per l’attesissima Edizione numero 100. Eventi di questo tipo, oltre al loro valore sportivo, attirano turismo e portan soldi ed è un bene per l’economia sarda e la piccola imprese costretta a chiedere prestiti unicredit spaziomutui.com.

Si partirà da Alghero. Le tappe nell’isola saranno tre. Il Giro farà tappa, successivamente, su un’altra isola, la Sicilia. per poi toccare tutte le realtà italiane.

Alghero-Olbia, Olbia-Tortolì e Tortolì-Cagliari, questi i tre arrivi che potrebbero essere altrettante volate dal 5 al 7 maggio del prossimo anno.

Alla presentazione, presenti In sala, Fabio Aru e la madrina Giorgia Palmas, testimonial della bravura e bellezza sarde.

Aru, l’unico ciclista presente in sala, ha rinunciato alla Coppa Agostoni per essere presente a questa giornata che per lui è di vera festa.Non ha saputo nascondere la sua felicità che, ovviamente, lo vede in prima linea per la partenza del Giro dalla sua Regione.

E, nell’attesa di capire se sarà presente al via o meno, lui prende atto di questa bella notizia per la sua terra commentando: “Spero di aver dato un piccolo contribuito perché il Giro tornasse in Sardegna, sono felicissimo”. Per chi volesse conoscere nel dettaglio il percorso delle tappe, qui di seguito il programma.

Alghero-Olbia, 203 km.
La prima tappa, in programma venerdì 5 maggio. Tappa mossa con alcune salite e diversi brevi strappi. L’ultima asperità sarà a meno di 20 km dall’arrivo quando i corridori affronteranno la salita di San Pantaleo.

Olbia-Tortolì, 208 km.
La corsa è prevista per sabato 6 maggio e si presenta come la tappa più dura tra le tre sarde. La prima parte si snoda nel Nuorese con tre lunghe salite. Gli ultimi 50 km sono prevalentemente in discesa o piano, ma su percorso molto tortuoso.

Tortolì-Cagliari, 148 km.
Si correrà domenica 7 maggio. La più pianeggiante delle tappe. Dopo Villasimius si incontrano alcune brevi salite lungo la strada costiera.

Lascia un commento