#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Finali per il premio “Sangavinese dell’Anno 2016”: ecco i candidati e come verrà scelto il vincitore

Il concorso “Premio Tomasi Gioielli Sangavinese dell’anno” giunge al suo penultimo atto.

Premio Tomasi Gioielli Sangavinese dell'Anno 2016

Premio Tomasi Gioielli Sangavinese dell’Anno 2016

Il premio nato per gioco due anni fa è cresciuto così tanto da far parlare di sé con annesse polemiche e strumentalizzazioni. Ammettiamo che ciò ci ha colpito positivamente, ma crediamo debba, seppur con tutti i crismi dell’istituzionalità, rimanere un gioco. In questi giorni stiamo ricevendo i voti delle ventiquattro associazioni sangavinesi che abbiamo coinvolto nelle votazioni mentre a breve procederemo col voto sul web.

Il voto sul web prenderà vita sulla nostra pagina Facebook: pubblicheremo un post per ognuno dei tre finalisti e quello che nelle 24 ore successive avrà guadagnato più condivisioni, guadagnerà il “voto del web”.

Vota per Fortunata Carta

Vota per Roberto Petza

Vota per Sergio Putzu

Se i vincitori di questi due tipi di voto (associazioni e voto del web) non dovessero coincidere sarà la redazione a scegliere chi dei due sarà il “Sangavinese dell’anno 2016”.

La premiazione avverrà giovedì 22 dicembre durante la “Festa di Natale” di Comprendo e San Gavino Monreale . Net che si terrà presso il saloncino della Pro Loco in piazza Resistenza dalle ore 18:00.

I tre finalisti che si contenderanno il premio sono stati scelti tramite il sondaggio presente nel sito San Gavino Monreale . Net, dal nostro sponsor Tomasi Gioielli e dalla nostra redazione:

Fortunata Carta

Fortunata Carta

Fortunata Carta, per aver portato in alto il nome del nostro paese con le sue mostre;

Roberto Petza porta i sapori sardi all’Expo

Roberto Petza porta i sapori sardi all’Expo

Roberto Petza, per essere stato un pioniere in un campo sempre più in voga;

Sergio Putzu

Sergio Putzu

Sergio Putzu, per aver regalato all’intera comunità un museo a cielo aperto.

Lascia un commento