13.8 C
San Gavino Monreale
martedì, 20 Ottobre 2020

Sulla donazione del sangue e sulle emergenze

Da leggere

Coronavirus, in Lombardia i sindaci chiedono il “coprifuoco” dalle 23 alle 5 del mattino. Possibile anche in Sardegna?

Una proposta destinata a far discutere e che, a seconda dei numeri potrebbe essere ricalcata in altre regioni. In Lombardia da giovedì...

Una lotteria per finanziare Casa Lions e altre opere benefiche

ll Lions Club Villacidro Medio Campidano, in un momento così difficile per le problematiche dovute al Covid-19, ha programmato la raccolta fondi...

Bollettino di aggiornamento Covid-19: San Gavino Monreale 19.10.2020

Si comunicano i dati aggiornati alla data odierna 15 attualmente positivi (invariati da ieri) di cui...

Laboratori di analisi, è scontro con la Regione. Stop ai servizi in regime di esenzione da ticket

I laboratori privati di analisi che in Sardegna garantivano prestazioni in regime di esenzione, a causa del raggiungimento...

In questi giorni un giovane ragazzo è rimasto vittima di un terribile incidente ed ha dovuto subire un intervento chirurgico con conseguenti trasfusioni di sangue. I medici del reparto hanno quindi chiesto ai famigliari di portare qualche donatore a Cagliari per reperire del sangue.

Questo ha dato il via ad un intenso traffico di messaggi, post sui social network e condivisione di articoli di siti on-line sulla richiesta di sangue.

Il messaggio su Whatsapp
Il messaggio su Whatsapp

È comprensibile l’apprensione per il giovane ma purtroppo questo è il peggior metodo che si possa usare per reperire dei donatori perché può avere conseguenze difficili da gestire.

In primis un inutile potenziale sovraffollamento del centro prelievi di Cagliari e conseguente difficoltà nel gestire i donatori. Il sangue donato a Sassari, se ce ne fosse bisogno, viene trasportato a Cagliari e viceversa.

Il sangue serve tutto l’anno ed è importante che i donatori si rechino al centro prelievi periodicamente in modo da consentire di avere sempre scorte adeguate sia per la “normale amministrazione” sia per poter gestire eventuali emergenze!

Purtroppo in Sardegna siamo sempre in costante emergenza perché le donazioni sono inferiori rispetto al fabbisogno e siamo costretti ad “importare” sangue da altre regioni d’Italia (con conseguente costo per le casse dell’amministrazione sanitaria) per questo noi, insieme all’AVIS di San Gavino Monreale, insistiamo tanto sul fatto che sia importante diventare donatori abituali e non solo quando ci sentiamo toccati da qualche particolare episodio.

Diventa donatore di sangue, fallo abitualmente. Grazie a nome di tutti coloro che hanno bisogno del tuo sangue.

Donare il sangue salva!
Donare il sangue salva!

Altri articoli

Ultime News

Coronavirus, in Lombardia i sindaci chiedono il “coprifuoco” dalle 23 alle 5 del mattino. Possibile anche in Sardegna?

Una proposta destinata a far discutere e che, a seconda dei numeri potrebbe essere ricalcata in altre regioni. In Lombardia da giovedì...

Una lotteria per finanziare Casa Lions e altre opere benefiche

ll Lions Club Villacidro Medio Campidano, in un momento così difficile per le problematiche dovute al Covid-19, ha programmato la raccolta fondi...

Bollettino di aggiornamento Covid-19: San Gavino Monreale 19.10.2020

Si comunicano i dati aggiornati alla data odierna 15 attualmente positivi (invariati da ieri) di cui...

Laboratori di analisi, è scontro con la Regione. Stop ai servizi in regime di esenzione da ticket

I laboratori privati di analisi che in Sardegna garantivano prestazioni in regime di esenzione, a causa del raggiungimento...

San Gavino Monreale, ritrovato mazzo di chiavi

Riceviamo e pubblichiamo un annuncio da parte di una lettrice. Chiediamo massima condivisione al fine di arrivare al proprietario del mazzo di...