#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Autoemoteca, Amatrice ringrazia i donatori

L’Avis Provinciale di Rieti ringrazia sentitamente tutti coloro che, con opere o contributi in denaro, hanno contribuito a donare ad Amatrice, città colpita dal sisma lo scorso anno, una nuova autoemoteca, che consentirà ai volontari di effettuare i prelievi in una città che ha bisogno di ripartire con l’aiuto di tutti noi.

L’Avis di San Gavino Monreale ha ricevuto questa lettera, che abbiamo deciso di condividere con tutta San Gavino, perché il contributo donato ad Amatrice è il frutto della Giornata Amatriciana, che vi abbiamo raccontato su queste pagine.

 Ringraziamenti Inaugurazione-Donazione Autoemoteca ad Amatrice 30 aprile 2017

Ringraziamenti Inaugurazione-Donazione Autoemoteca ad Amatrice 30 aprile 2017

Ringraziamenti Inaugurazione-Donazione Autoemoteca ad Amatrice 30 aprile 2017

Gentilissimi,
è per me e per il Consiglio Direttivo Avis Provinciale Rieti, un piacere mostrare il frutto della raccolta fondi promossa dal progetto “Ripartiamo da qui” a cui avete contribuito; ciò che ha permesso al nostro sogno di diventare realtà è stato il grande sforzo compiuto da tutti Voi.

La popolazione di Amatrice, falcidiata dal sisma del 24 agosto 2016 ha molto bisogno di un sorriso, di una carezza, di un abbraccio. Il 30 aprile scorso la commozione è stata grande. Aver avuto con noi la Presidente Avis Comunale Amatrice in carica lo scorso anno, Dott.ssa Stefania Ciriello, che, nel tragico evento, ha perduto un figlio, è stato toccante. Il suo sorriso riflesso nei Vostri occhi, nonostante la grande perdita subita, è per me il segno che Amatrice non verrà dimenticata.

La scelta di dedicare l’Autoemoteca a Rossella Adduci, Consigliere dell’Avis Amatrice, scomparsa in quella tremenda notte, per volontà dell’Attuale Consiglio Avis Comunale e in particolare dal suo Presidente, Francesco Di Marco, è stato il primo segnale di ripresa di una terra che si è imposta di reagire, ripartire, rinascere, senza dimenticare il passato.

Volevo personalmente ringraziarVi per averci permesso di tornare a donare sangue continuando il nostro percorso di sensibilizzazione, promozione e raccolta che, senza quest’automezzo, non sarebbe più stato possibile.

Ringrazio chi è stato nostro ospite e che, con noi, ha gioito in questa grande festa organizzata per Amatrice, ed invito chi, per vari motivi, non ha potuto partecipare a toccare con mano la realizzazione del nostro progetto.

Abbiamo bisogno del Vostro sostegno, delle Vostre parole e del Vostro affetto soprattutto per coloro che abitano in questi luoghi martoriati.

Concludo comunicandoVi che a breve realizzeremo un altro impegno che ci siamo presi ad Amatrice: l’acquisto di un modulo abitativo da donare all’Avis quale nuova sede, alla cui inaugurazione sarò lieto di averVi miei ospiti.

Cordiali saluti.

Lascia un commento