15.8 C
San Gavino Monreale
venerdì, 30 Ottobre 2020

Aria maleodorante, il Sindaco risponde

Emergenza sanitaria

San Gavino Monreale, da lunedì ripartono i prelievi in via Nurazzeddu

Si comunica che a partire da lunedì 2 novembre 2020 saranno riattivati i prelievi ematici per l'esecuzione di esami di laboratorio a...

Coronavirus, 29 ottobre: i dati dei contagi (+282) e dei guariti (+36) nelle ultime 24 ore

Aumentano ancora i positivi al Covid-19 in Sardegna. Non conosce tregua l'ondata del Coronavirus nella nostra Isola. I dati dell'unità di crisi...

Nuoro, un ospedale da campo per i pazienti Covid. E le alternative?

A Nuoro un ospedale da campo per i pazienti Covid! In queste ore si sta concludendo la costruzione di...

Coronavirus, 28 ottobre: nuovo record di contagi in Sardegna, +362 nelle ultime 24 ore

Continua a salire il numero dei positivi al Covid-19 nella nostra Isola. Nelle ultime 24 ore si sono registrati infatti 362 nuovi...

Coronavirus, 27 ottobre: salgono i contagi in Sardegna, +174 nelle ultime 24 ore

Sono 174 i nuovi positivi in Sardegna nelle ultime 24 ore. Il bollettino della Protezione Civile di oggi 27 ottobre 2020 continua...

Ieri, nell’articolo “San Gavino, che puzza nell’aria!” abbiamo risposto alla domanda che tanti sangavinesi si stavano – e ci stavano – facendo in questi giorni, relativamente all’origine dell’insopportabile odore nell’aria sangavinese.

Cumuli di letame
Cumuli di letame

Come spiegato, si tratta dell’odore – senza dubbio sgradevole, ma innocuo per la salute – di cumuli di letame sparsi nei campi attorno a San Gavino Monreale. In tanti hanno chiesto l’intervento delle autorità, e una risposta è giunta proprio dal Sindaco di San Gavino Monreale, Carlo Tomasi.

Cumuli di letame
Cumuli di letame

Ecco il testo completo della lettera alla cittadinanza.

IL SINDACO INFORMA

In questi ultimi giorni si sente a San Gavino un odore assolutamente sgradevole e penetrante;naturalmente non potevo entrare in tutte le chat o argomentare con tutti i cittadini attraverso Facebook,mi scuso naturalmente di non poter rispondere a tutto e a tutti.Pero’una cosa l’ho fatta (un sindaco questo deve fare), ho attivato, attraverso il settore Ambiente della Asl e il nostro vigile Francesco Marras, un’indagine nelle nostre campagne.

Risultato: sono stati rinvenuti dei cumuli di sostanze assimilabili a letame di derivazione naturale;nei prossimi giorni dopo l’individuazione dei proprietari di questi cumuli verificheremo se la provenienza è regolare(io personalmente non ne dubito)e se ci sono dei metodi per non provocare questo disagio alla cittadinanza.

Agli agricoltori che utilizzano questi prodotti, in attesa di verificare i protocolli per lo spargimento,consiglio già da subito di spargere il prodotto quando fosse ben essiccato e con in attenzione maggiore ai venti dominanti, sicuramente nel paese si avvertirebbe questo odore, davvero sgradevole,in misura molto decisamente minore. La situazione rimane sotto controllo ma in attesa dei risultati sulle verifiche effettuate, rimaniamo con i vigili urbani a disposizione per ulteriori delucidazioni.

Carlo Tomasi

Cumuli di letame
Cumuli di letame

Articoli correlati

Ultime News

Olio extravergine, i cambiamenti climatici dimezzano le produzioni sarde

Per la stagione in corso si stima un – 45% ma l’olio sarà di altissima qualità. Sarà ancora il...

Bollettino di aggiornamento Covid-19: San Gavino Monreale 29.10.2020

Si comunicano i dati aggiornati alla data odierna:• 28 attualmente positivi (numero invariato da ieri) di cui 27 in isolamento domiciliare e 1 ricoverato...

San Gavino Monreale, da lunedì ripartono i prelievi in via Nurazzeddu

Si comunica che a partire da lunedì 2 novembre 2020 saranno riattivati i prelievi ematici per l'esecuzione di esami di laboratorio a...

Coronavirus, 29 ottobre: i dati dei contagi (+282) e dei guariti (+36) nelle ultime 24 ore

Aumentano ancora i positivi al Covid-19 in Sardegna. Non conosce tregua l'ondata del Coronavirus nella nostra Isola. I dati dell'unità di crisi...