19.6 C
San Gavino Monreale
martedì, Aprile 7 2020

Piazza Mameli alla mercé degli incivili?

Da leggere

Raccontare San Gavino ai tempi del coronavirus. Ospiti del 6 aprile, Andrea Pau e Roberto Pusceddu

Da ieri, tutte le sere dal lunedì al venerdì alle 21:30 andrà in onda "Raccontare San Gavino ai tempi del coronavirus". Il...

E tu che mascherina sei? Mandaci le tue foto!

Ecco un articolo più giocoso sul tema mascherine! Per distrarvi dalle polemiche e, nello stesso tempo, invitarvi a indossare la mascherina, abbiamo...

Come farsi una mascherina in casa in 45 secondi

In queste ore sta imperversando la discussione (condita da qualche immancabile polemica) sull'ordinanza che da oggi obbliga all'utilizzo delle mascherine all'interno degli...

Critiche costruttive e confronti con altre realtà sulle mascherine e l’obbligo di usarle in pubblico

A commento della pubblicazione, nella data di ieri, di un’ordinanza con decorrenza immediata sull’obbligo di indossare le mascherine a San Gavino Monreale,...

Piazza Mameli è una piazza “nascosta” di San Gavino Monreale, lontana dalle passeggiate classiche per le vie del paese. Per questo è un angolo ricercato da ragazzi in cerca di un po’ di tranquillità e di spazi in cui riunirsi.

Piazza Mameli alla mercé degli incivili?
Piazza Mameli alla mercé degli incivili?

Purtroppo, però, qualche “barbaro” ha preso di mira questa piazza, come denunciano alcuni cittadini alla nostra Redazione. Si passa dall’immondizia lasciata per terra alle bottiglie di alcolici abbandonate sui muretti, arrivando – fatto ancora più grave – all’imbrattamento con lo spray dei murales adiacenti, che tanto hanno contribuito alla riqualificazione degli spazi messi a disposizione anche per questi incivili.

Stigmatizziamo con forza questi comportamenti autolesionisti, invitando tutti al rispetto del bene comune, ma anche le autorità al controllo e alla vigilanza sui beni artistici che stanno rilanciando San Gavino Monreale nel panorama culturale regionale.

Come scrive Antonio Perra sul suo profilo Facebook, primo a documentare con testimonianze fotografiche il degrado lasciato da qualche occupante della piazza:

Murales di San Gavino abbandonati alla mercè di un paio di balordi, che si scolano la bottiglia di limoncello, coca cola, vermentino e lasciano sul posto il corpo del reato, non solo ma si permettono anche di pasticciare e firmarsi. Complimenti per il pienone di ignoranza che inconsciamente trasportate in quella scatola cranica denominato cervello.

Altri articoli

Ultime News

Raccontare San Gavino ai tempi del coronavirus. Ospiti del 6 aprile, Andrea Pau e Roberto Pusceddu

Da ieri, tutte le sere dal lunedì al venerdì alle 21:30 andrà in onda "Raccontare San Gavino ai tempi del coronavirus". Il...

E tu che mascherina sei? Mandaci le tue foto!

Ecco un articolo più giocoso sul tema mascherine! Per distrarvi dalle polemiche e, nello stesso tempo, invitarvi a indossare la mascherina, abbiamo...

Come farsi una mascherina in casa in 45 secondi

In queste ore sta imperversando la discussione (condita da qualche immancabile polemica) sull'ordinanza che da oggi obbliga all'utilizzo delle mascherine all'interno degli...

Critiche costruttive e confronti con altre realtà sulle mascherine e l’obbligo di usarle in pubblico

A commento della pubblicazione, nella data di ieri, di un’ordinanza con decorrenza immediata sull’obbligo di indossare le mascherine a San Gavino Monreale,...

Mascherine obbligatorie per tutti all’interno di esercizi commerciali e uffici pubblici, l’ordinanza a San Gavino Monreale

Nuova ordinanza pubblicata oggi dal Comune di San Gavino Monreale. Si torna a parlare di mascherine, che diventano obbligatorie all'interno di negozi,...