12.2 C
San Gavino Monreale
mercoledì, 28 Ottobre 2020

Villacidro, un concerto contro la mega discarica

Emergenza sanitaria

Coronavirus, 27 ottobre: salgono i contagi in Sardegna, +174 nelle ultime 24 ore

Sono 174 i nuovi positivi in Sardegna nelle ultime 24 ore. Il bollettino della Protezione Civile di oggi 27 ottobre 2020 continua...

Coronavirus, 26 ottobre: salgono i contagi in Sardegna, +231 nelle ultime 24 ore

Sono 231 i nuovi positivi in Sardegna nelle ultime 24 ore. Il bollettino della Protezione Civile di oggi 26 ottobre 2020 continua...

Consiglio Regionale, un’interrogazione sulla sospensione delle cure radioterapiche ai pazienti oncologici

"Ottobre, mese tradizionalmente impegnato per la campagna di prevenzione e lotta contro il tumore al seno, vede tantissime donne che potrebbero essere...

Venerdì 6 novembre, a San Gavino una campagna di raccolta di sangue straordinaria

L'emergenza sanitaria sta rendendo questo 2020 complesso dal punto di vista della raccolta sangue. Ad aggiungersi al tradizionale calo delle donazioni estive,...

Coronavirus, 25 ottobre: salgono i contagi in Sardegna, +195 nelle ultime 24 ore

Sono 195 i nuovi positivi in Sardegna nelle ultime 24 ore. Il bollettino della Protezione Civile di oggi 25 ottobre 2020 continua...

Domenica 3 dicembre alle ore 18.00 presso la Palestra delle scuole di via Farina a Villacidro il gruppo CRC POSSE terrà un concerto per dire NO alla Megadiscarica di Villacidro.

Il Concerto è organizzato da Assemblea Permanente e Comitato NoMegadiscarica per chiedere a gran voce al Consorzio Industriale di Villacidro di non affidare i lavori di realizzazione dell’ampliamento della Discarica, e si rivolge alla politica locale e regionale per bloccare un progetto mostruoso e insensato.

La Mega Discarica costerà 15 milioni di euro, soldi buttati per distruggere un territorio in affanno, ed è previsto che vada a occupare una superficie di 19,5 ettari di terreno, ad una distanza di 5 km da Villacidro e San Gavino, in un’area circondata da terreni agricoli, dedicati alla agricoltura e alla pastorizia, e a pochi passi da una zona industriale in cui sono presenti numerose piccole e grandi aziende agroindustriali, artigianali, commerciali e di servizi la cui sopravvivenza, già ora, a causa dell’inquinamento olfattivo e ambientale, si sta inesorabilmente compromettendo.

Basta Inceneritori e Discariche, già bandite dall’Unione Europea, che ha sanzionato l’Italia per milioni di euro, e avanti con soluzioni alternative di trattamento dei rifiuti, differenziata spinta e creazione di filiere economiche e di lavoro.

Gli organizzatori si appellano a tutti i sardi per opporsi in maniera ferma e decisa alle politiche imposte dalla Regione con il Nuovo Piano Regionale dei Rifiuti che, per esempio, per Villacidro prevede un terzo modulo e un quarto per le ceneri provenienti dalla combustione dei rifiuti dell’Inceneritore di Macchiareddu.

E si appellano ai Cagliaritani che vantano il triste primato delle bollette TARI più care in Italia e differenziano meno del 30 %, riversando nella discarica di Villacidro i loro rifiuti.

La Gestione dei Rifiuti è un problema per tutta la Sardegna: ormai è chiaro come sia più indispensabile per tutti i cittadini arrivare gradualmente alla dismissione delle Discariche e degli Inceneritori, e combattere le lobby dei rifiuti, le uniche a guadagnare milioni di euro a discapito della salute dei Villacidresi e Sangavinesi (Rapporto ASL 2014 cause di morte che riporta dati allarmanti collegati all’inquinamento ambientale della zona e alla vicinanza alla discarica) e delle tasche dei cittadini sardi, Cagliaritani in primis.

Locandina concerto
Locandina concerto

Fare meglio si può e si deve perché

“Con la nostra salute non si scherza”

Articoli correlati

Ultime News

Bollettino di aggiornamento Covid-19: San Gavino Monreale 27.10.2020

Si comunicano i dati aggiornati alla data odierna:• 28 attualmente positivi (+1 da ieri) di cui 27 in isolamento domiciliare e 1 ricoverato con...

Coronavirus, 27 ottobre: salgono i contagi in Sardegna, +174 nelle ultime 24 ore

Sono 174 i nuovi positivi in Sardegna nelle ultime 24 ore. Il bollettino della Protezione Civile di oggi 27 ottobre 2020 continua...

DPCM e ristorazione: asporto e consegne a domicilio sono permessi, sfruttiamoli!

Da lunedì 26 ottobre tutte le attività di ristorazione sono obbligate a osservare le disposizioni dell'ultimo DPCM, che prevede orari "ristretti" dalle...

Sardara, nuovo ATM Postamat per l’ufficio postale

Sardara, un nuovo ATM sicuro e disponibile tutti i giorni della settimana, in funzione 24 ore su 24. È...