12.9 C
San Gavino Monreale
venerdì, Aprile 3 2020

AVIS, chiuso il 2017 con 424 unità di sangue

Da leggere

Coronavirus in Sardegna: i casi totali passano da 794 a 825 rispetto a ieri

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Le barriere che non esistono spiegate da un virus

Sebbene non troppo tempestivamente, l’OMS ha pubblicato un comunicato relativo alla necessità di estendere le misure atte a contrastare il Covid-19 anche...

“Vorrei che piovesse”, il nuovo singolo di Davide Moreno

Arriva oggi venerdì 3 aprile in radio e in tutti i digital stores “Vorrei che piovesse”, il nuovo singolo del cantautore sangavinese...

Coronavirus, il virus si diffonde anche nell’aria? L’OMS rivede le regole sulle mascherine?

Si dovrebbero indossare mascherine per rallentare la diffusione del coronavirus? Questa è la domanda che David Shukman, "Science Editor" della BBC, ha...

All’inizio del mese di dicembre 2017 avevamo raccolto e rilanciato la sfida dell’AVIS di San Gavino Monreale per incrementare la raccolta delle unità di sangue: l’obiettivo era quello di raggiungere l’ambiziosa quota 400 unità, con uno “sforzo” straordinario in un mese, quello di dicembre, difficile in quanto occupato dalle Feste Natalizie e spesso funestato da influenza e malanni di stagione.

Siamo però lieti di annunciare che il risultato delle campagne di sensibilizzazione e degli eventi di fine anno, come il raduno degli sportivi e la tradizionale festicciola di Natale nella sede della Pro Loco hanno portato energie per lo “sprint” finale e si è toccata la bellissima quota di 424 unità di sangue raccolte durante il 2017.

AVIS, chiuso il 2017 con 424 unità di sangue
AVIS, chiuso il 2017 con 424 unità di sangue

Un risultato davvero notevole, anche confrontato con i già buonissimi risultati degli anni precedenti: il trend è in crescita e il passaparola e le attività di comunicazione e sensibilizzazione – online e nelle piazze – da parte dell’AVIS e delle altre associazioni come Thalassa Azione, portano in dono risultati tangibili e concreti.

10 buoni motivi per donare il sangue!

Il lavoro non può e non deve fermarsi qui, comunque. Solo il 3% della popolazione sangavinese dona il sangue regolarmente. Questa percentuale è ancora troppo bassa e l’obiettivo è incrementare sempre il bacino di “donatori regolari” (ricordiamo che un uomo può donare ogni 3 mesi, una donna in età fertile ogni 6 mesi), per far sì che non ci siano le solite “emergenze” per carenza di sangue che mettono a rischio la vita dei talassemici, degli anziani o delle persone che devono essere operate.

Orari per la donazione di Sangue
Orari per la donazione di Sangue

Tutto quel che c’è da sapere sui gruppi sanguigni

Anche in questo 2018 continueremo a informarvi e aggiornarvi sulle iniziative dell’AVIS di San Gavino Monreale con tanti articoli informativi e con la pubblicazione degli appelli alla donazione (quando necessari, non affidatevi alle catene via Whatsapp o simili ma ascoltate solo i canali “ufficiali” e verificati).

La speranza è che tra un anno, possiamo festeggiare il raggiungimento di almeno 500 unità!

Altri articoli

Ultime News

Coronavirus in Sardegna: i casi totali passano da 794 a 825 rispetto a ieri

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Le barriere che non esistono spiegate da un virus

Sebbene non troppo tempestivamente, l’OMS ha pubblicato un comunicato relativo alla necessità di estendere le misure atte a contrastare il Covid-19 anche...

“Vorrei che piovesse”, il nuovo singolo di Davide Moreno

Arriva oggi venerdì 3 aprile in radio e in tutti i digital stores “Vorrei che piovesse”, il nuovo singolo del cantautore sangavinese...

Coronavirus, il virus si diffonde anche nell’aria? L’OMS rivede le regole sulle mascherine?

Si dovrebbero indossare mascherine per rallentare la diffusione del coronavirus? Questa è la domanda che David Shukman, "Science Editor" della BBC, ha...

Coronavirus, Borrelli: “A casa anche il 1° Maggio”

Se ormai è accertato che passeremo a casa Pasqua e Pasquetta, il dubbio slitta inevitabilmente al 1° Maggio, da molti considerato il...