Banner
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

La Vitalis è in finale!

Era dalla stagione 2006/2007 che la società di pallacanestro Sangavinese S.S.D. Vitalis, non arrivava alle finali del campionato di Promozione regionale.

Dopo 24 partite disputate nella fase regolare, e altre 6 nella fase Playoff, nel momento in cui scriviamo la squadra si trova alla vigilia di Gara 1 della serie che regalerà la promozione in Serie D.

Il percorso è stato lungo e a tratti faticoso, ma ha portato i ragazzi ad arrivare ai Playoff, secondi in classifica nel girone A, con la possibilità di godere del fattore campo nei Quarti di finale, nelle Semifinali e ora anche nelle Finali.

Tutto questo però non è il frutto di una fortunata serie di eventi, tutto questo è il risultato appunto di un percorso. Un cammino cominciato dalla società cinque anni fa assieme al nostro coach Stefano Mulas, che ha visto il gruppo faticare, imparare, perdere, cadere, piangere talvolta, ma anche rialzarsi, vincere e soprattutto divertirsi.

La società e i ragazzi sono molto contenti del traguardo raggiunto sinora, e orgogliosi dell’entusiasmo che si respira al Palazzetto durante le gare.

La formazione si appresta ora a partecipare alle Finali, con la consapevolezza dello splendido anno che sta vivendo, in cui un gruppo di ragazzi e di amici è stato assieme, e ha lavorato affinché si potesse poi parlare di “Squadra”.

La S.S.D. Vitalis invita tutti ad assistere alla partita domenica 3 giugno, a San Gavino alle ore 19:00, al Palazzetto comunale di Via Verga.

La Vitalis è in finale!

La Vitalis è in finale!

In alto da sinistra: Luca Senis, Fabio Follesa, Efisio Denotti, Sergio Boi, Nicola Orrù, Alberto Mancosu, Lorenzo Vacca, Stefano Mulas (Allenatore).
In basso da destra: Giorgio Serpi, Silvio Murtas, Andrea Orrù, Antonello Melis, Nicola Castoni.
Assenti in foto: Tomaso Scanu, Luca Angei, Marco Mulas, Elia Piras, Andrea Piras (Presidente).

Giorgio Serpi

Condividi la pagina

Lascia un commento