Trattorando
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Italiani e calvizie: per l’80% delle donne e il 70% degli uomini la caduta dei capelli è un problema

La caduta dei capelli, dal punto di vista della salute, è realmente un problema. Infatti, sebbene la calvizie non influisca sulle normali funzioni vitali, per molti di coloro che ne soffrono si tratta di qualcosa che ostacola il normale svolgimento della vita sociale ed affettiva. Secondo i risultati della ricerca condotta dall’Istituto Doxa Duepuntozero su scala nazionale, in Italia l’80% delle donne e il 70% degli uomini vive infatti la caduta dei capelli come un problema piuttosto serio, in grado di scatenare insoddisfazione e una forte invidia nei confronti degli altri.

Calvizie

Calvizie

Secondo i dati raccolti, ben 2 italiani su 3 soffrono di calvizie precoce; tra questi rientra una consistente percentuale di giovanissimi di età inferiore ai 25 anni, con le relative conseguenze di carattere psicologico e sociale. Un dato importante riguarda la scarsa conoscenza che si ha di questo problema: la disinformazione in questo campo è infatti ancora molto alta. La convinzione secondo cui non esistono rimedi efficaci, ad esempio, porta la maggior parte di coloro che ne soffrono, uomini in primis, a non cercare soluzioni né ad informarsi. Sono ancora molti i miti da sfatare e la strada da percorrere è ancora lunga: basti pensare che la maggior parte di chi soffre di diradamento o calvizie si affida a Internet come prima fonte di conoscenza, invece di rivolgersi a uno specialista del settore.

Calvizie

Calvizie

Quando rivolgersi a un medico e come rimediare?

Bisognerebbe rivolgersi a un medico ai primi segni di una perdita di capelli che risulta essere più consistente e duratura del normale. Le soluzioni oggi esistono e la ricerca in questo settore sta facendo passi da gigante: lo confermano i risultati dell’indagine di un gruppo di studiosi della prestigiosa Università di Manchester, che sta sperimentando con successo una cura con un farmaco anti-osteoporosi: un principio attivo agirebbe direttamente sui follicoli, invertendo il processo di deterioramento e stimolandoli a una ripresa della crescita. Anche le fiale anticaduta per capelli prodotti da marchi affidabili come Bioscalin sono una strada percorribile che ridurrebbe notevolmente i problemi di natura emotiva, restituendo la serenità a tutti coloro che affrontano questo problema.

Ma quali sono le ultime evoluzioni su questo tema?

Attualmente i farmaci usati per fermare l’alopecia (minoxidil e finasteride) stanno ottenendo risultati apprezzabili ma il nuovo principio attivo, il WAY-316606, attualmente in fase di prova, durante le prove in laboratorio è risultato molto più efficace dei suoi predecessori nell’inibire la proteina SFRP1, una delle prime responsabili della caduta dei capelli.

Condividi la pagina

Lascia un commento