13.6 C
San Gavino Monreale
lunedì, 26 Ottobre 2020

Un parcheggio al posto della “Casa dei combattenti”, polemiche in Consiglio Comunale

Emergenza sanitaria

Coronavirus, 25 ottobre: salgono i contagi in Sardegna, +195 nelle ultime 24 ore

Sono 195 i nuovi positivi in Sardegna nelle ultime 24 ore. Il bollettino della Protezione Civile di oggi 25 ottobre 2020 continua...

Coronavirus, Conte prepara il nuovo DPCM: stop a palestre e cinema, chiusura dei ristoranti alle 18 e stretta sul weekend

Lungo vertice a Palazzo Chigi tra il Giuseppe Conte e i capi delegazione per ragionare sulla nuova stretta per il coronavirus. Tra...

Coronavirus, salgono ancora i contagi in Sardegna: +329 nelle ultime 24 ore

Sono 329 i nuovi positivi in Sardegna nelle ultime 24 ore. Il bollettino della Protezione Civile di oggi 4 ottobre 2020 continua...

Personale medico, sanitario e amministrativo: selezione per 2.000 posti

Coronavirus: al via il reperimento di 2.000 unità di personale medico sanitario e amministrativo. Personale a supporto della medicina territoriale per Covid-19,...

San Gavino Monreale, nuova ordinanza anti-Covid: stretta sui distributori automatici di alimenti e bevande

Carlo Tomasi, Sindaco di San Gavino Monreale, mediante l'ordinanza numero 57 del 23 ottobre 2020, dispone una serie di limitazioni, in attuazione...

La “Casa dei combattenti” di via Diaz verrà probabilmente demolita per fare spazio a un parcheggio. Il Comune di San Gavino Monreale ha infatti stanziato circa 74.000 euro per la demolizione dell’edificio pericolante e per creare un’area destinata al posteggio auto (che andrebbe ad aggiungersi all’area tra via Santa Croce e via Cavour, acquisita dal Comune qualche anno fa e in attesa dei lavori).

Il rudere messo in sicurezza dal Comune
Il rudere messo in sicurezza dal Comune (foto archivio)

Il Consiglio Comunale ha trovato quasi tutti d’accordo, maggioranza e opposizione, l’unica voce fuori dal coro è stata quella della consigliera di minoranza Silvia Mamusa, che ha affidato ai social network la motivazione della sua scelta di astenersi dal voto.

Ritengo che, piuttosto che demolire, – ha scritto Silvia Mamusa sulla sua pagina Facebooksia importante preservare i beni storici della comunità con interventi di ripristino. Mi auguro che l’amministrazione possa modificare la programmazione degli interventi, il nostro è un comune con un importante calo demografico, pertanto non ritengo sia indispensabile la realizzazione di parcheggi dato che è presente un transito inferiore di cittadini che, tra l’altro, dovrebbero essere incentivati all’uso dei percorsi pedonali soprattutto in centro storico. Mi spiace constatare che nel tempo non si è tenuta in debita considerazione la salvaguardia della memoria storica come invece è accaduto in altri comuni.

Tra le proposte alternative, in attesa del parere della Soprintendenza all’Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Cagliari (che sancirà l’effettivo valore storico dell’edificio) c’è quella avanzata dal consigliere di minoranza Simone Angei, che ha suggerito l’installazione di una targa a memoria dell’antico edificio, protagonista di importanti pagine di storia sangavinese.

Articoli correlati

Ultime News

Bollettino di aggiornamento Covid-19: San Gavino Monreale 25.10.2020

Si comunicano i dati aggiornati alla data odierna:• 27 attualmente positivi (invariato da ieri) di cui 26 in isolamento domiciliare e 1 ricoverato...

26 ottobre 2020, allerta meteo gialla per temporali

Il Centro Funzionale Decentrato di Protezione Civile, in data odierna, ha emesso a partire dalle ore 12:00 del 26.10.2020 e sino alle...

Coronavirus, 25 ottobre: salgono i contagi in Sardegna, +195 nelle ultime 24 ore

Sono 195 i nuovi positivi in Sardegna nelle ultime 24 ore. Il bollettino della Protezione Civile di oggi 25 ottobre 2020 continua...

DPCM e chiusure: al posto di consigli sui social, agiamo: aiutiamo le attività più colpite!

Dopo l'ufficialità del DPCM del 25 ottobre 2020 e la conferenza stampa di Giuseppe Conte di stamattina, che ha tenuto incollati alla...