27.3 C
San Gavino Monreale
giovedì, 24 Settembre 2020

Via Edison e dintorni, attenzione ai bocconi avvelenati

Da leggere

Gran finale per il festival Rete dei Castelli della Sardegna: ultima tappa a Sanluri

Sabato 26 settembre gran finale a Sanluri per il Festival Rete dei Castelli. C'è ancora festa al castello e ci sono spunti di...

Covid-19, a fine ottobre le liquidazioni degli aiuti alle aziende: dai 500 ai 1.000 euro per le attività sangavinesi

Carlo Tomasi, Sindaco di San Gavino Monreale, ha pubblicato un comunicato per far conoscere i tempi di liquidazione delle somme a sostegno...

Museo diocesano di Ales, una mostra con le opere di Sebastiano Del Piombo

Il Museo diocesano di Ales, sabato 26 settembre 2020, ospiterà una mostra delle opere di Sebastiano Luciani, detto "Del Piombo", artista del...

Poste Italiane, dal 19 ottobre via alla cessione del credito per il Superbonus 110%

Poste Italiane sostiene la ripresa economica del Paese, nel quadro delle misure previste dal Decreto Rilancio, attraverso il servizio di “cessione del...

A San Gavino Monreale, tra via Edison e via Pacinotti, oggi sono stati ritrovati dei bocconi avvelenati, con lo scopo di uccidere gli animali di passaggio. Ci segnalano ritrovamenti di polpette anche in via Machiavelli, via Torino e via Meucci.

Via Edison, attenzione ai bocconi avvelenati
Via Edison, attenzione ai bocconi avvelenati

La denuncia di Carlotta Usai su Facebook, che ha mostrato a tutti la polpetta di carne contaminata dal veleno. Occorre quindi prestare particolare attenzione portando il cane per le consuete passeggiate, e ove possibile, controllare i dintorni delle abitazioni per tutelare anche i gatti (più indipendenti negli spostamenti e quindi potenzialmente più a rischio).

Non è di certo il primo caso a San Gavino Monreale, in diverse occasioni abbiamo denunciato sulle nostre pagine questi comportamenti delittuosi, che non mettono a rischio solo gli animali, ma sono potenzialmente mortali anche per bambini incauti.

Ricordiamo che avvelenare gli animali costituisce un grave reato. Questo, secondo quanto riportano la legge n. 189 del 20 luglio 2004“Disposizioni concernenti il divieto di maltrattamento degli animali, nonché di impiego degli stessi in combattimenti clandestini o competizioni non autorizzate”, artt. 544 bis e ter del Codice Penale “Sanzioni penali per chi, per crudeltà o senza necessità, cagiona una lesione ad un animale”, art. 638 del C.P. “Reclusione fino ad 1 anno per uccisione o danneggiamento di animali altrui”, art. 674 del C.P. “arresto fino a 1 mese per chi getta in luogo pubblico cose atte a offendere o imbrattare o molestare persone”.

Chiunque abbia visto qualcuno in procinto di gettare esche di questo tipo, deve sporgere denuncia.

Ecco il post-denuncia originale.

Altri articoli

Ultime News

Gran finale per il festival Rete dei Castelli della Sardegna: ultima tappa a Sanluri

Sabato 26 settembre gran finale a Sanluri per il Festival Rete dei Castelli. C'è ancora festa al castello e ci sono spunti di...

Covid-19, a fine ottobre le liquidazioni degli aiuti alle aziende: dai 500 ai 1.000 euro per le attività sangavinesi

Carlo Tomasi, Sindaco di San Gavino Monreale, ha pubblicato un comunicato per far conoscere i tempi di liquidazione delle somme a sostegno...

Museo diocesano di Ales, una mostra con le opere di Sebastiano Del Piombo

Il Museo diocesano di Ales, sabato 26 settembre 2020, ospiterà una mostra delle opere di Sebastiano Luciani, detto "Del Piombo", artista del...

Poste Italiane, dal 19 ottobre via alla cessione del credito per il Superbonus 110%

Poste Italiane sostiene la ripresa economica del Paese, nel quadro delle misure previste dal Decreto Rilancio, attraverso il servizio di “cessione del...

San Gavino Monreale, tutto pronto per il rientro a scuola

Tutto è pronto per il rientro dei ragazzi a scuola. Anche a San Gavino Monreale, dopo la lunga pausa legata all'emergenza sanitaria,...