23.2 C
San Gavino Monreale
mercoledì, Luglio 15 2020

La filigrana d’oro e il mito delle Janas

Da leggere

Convocazione del Consiglio Comunale di San Gavino Monreale – 21 luglio 2020

La cittadinanza di San Gavino Monreale è invitata a partecipare alla riunione di Consiglio Comunale, convocato in sessione ordinaria, seduta pubblica, con...

15 luglio, una cena sotto le stelle per sostenere AIRC

"Cena sotto le Stelle" nel centro cittadino per sostenere la ricerca oncologica di AIRC. Il giorno 15 luglio con...

Banda ultra larga, appello alla Regione per completare i cantieri

BANDA ULTRA LARGA – Da Confartigianato Sardegna alla Regione appello a completare la BUL: infrastruttura fondamentale irrinunciabile. Matzutzi e Serra (Confartigianato Sardegna):...

Lions Club Villacidro, il 5 luglio 2020 la cerimonia del Passaggio della Campana

Il 5 luglio 2020 si è svolta nel ristorante Santa Lucia a San Gavino Monreale il Passaggio della Campana del Lions Club...

Venerdì 19 ottobre 2018 alle ore 19.00, presso il Museo Naturalistico del Territorio “G. Pusceddu”, si svolgerà l’evento “La filigrana d’oro e il mito delle Janas”, un progetto divulgativo ideato circa 10 anni fa e presentato a Barcellona, a Vienna e a Tokyo in occasione della fiera internazionale del gioiello.

L’iniziativa, promossa dal Consorzio Sa Corona Arrùbia e l’Associazione ArcheoFoto, si inserisce nell’ambito delle manifestazioni collaterali alla mostra “Ercole Contu e la scoperta della tomba dei vasi tetrapodi”.

Il mito e la leggenda delle Janas di Sardegna incontreranno l’arte orafa della filigrana, facendo immergere lo spettatore in un viaggio fotografico tra le più belle Domus de Janas della Sardegna, con immagini realizzate da Nicola Castangia e Maurizio Cossu di Archeofoto Sardegna, e accompagnandolo con letture descrittive di luoghi e atmosfere fiabesche a cura di Daniela Deidda.

Il viaggio proseguirà con la proiezione dei dettagli delle fasi della lavorazione della filigrana d’oro ad opera dell’orafo Pierandrea Carta, figlio del compianto filigranista Gianni Carta al quale si deve la realizzazione di centinaia di capolavori e dell’aureola d’oro, da lui donata nel 1956 per ornare la statua di Sant’Efisio in occasione della trecentesima edizione della sagra.

Al termine si potrà visitare la mostra “Ercole Contu e la scoperta della Tomba dei Vasi Tetrapodi”, accompagnati da Nicola Castangia, direttore artistico della mostra.

La partecipazione è gratuita: la mostra è visitabile fino a domenica 4 novembre 2018 ed è visitabile tutti i giorni dalle 9 alle 19 (chiusura biglietteria ore 18).

Per informazioni e prenotazioni:
Tel.: 0709341009; email: museoterritoriale@gmail.com

La filigrana d'oro e il mito delle Janas
La filigrana d’oro e il mito delle Janas

Altri articoli

Ultime News

Convocazione del Consiglio Comunale di San Gavino Monreale – 21 luglio 2020

La cittadinanza di San Gavino Monreale è invitata a partecipare alla riunione di Consiglio Comunale, convocato in sessione ordinaria, seduta pubblica, con...

15 luglio, una cena sotto le stelle per sostenere AIRC

"Cena sotto le Stelle" nel centro cittadino per sostenere la ricerca oncologica di AIRC. Il giorno 15 luglio con...

Banda ultra larga, appello alla Regione per completare i cantieri

BANDA ULTRA LARGA – Da Confartigianato Sardegna alla Regione appello a completare la BUL: infrastruttura fondamentale irrinunciabile. Matzutzi e Serra (Confartigianato Sardegna):...

Lions Club Villacidro, il 5 luglio 2020 la cerimonia del Passaggio della Campana

Il 5 luglio 2020 si è svolta nel ristorante Santa Lucia a San Gavino Monreale il Passaggio della Campana del Lions Club...

Pratiche di successione online, al via il servizio anche nel Sud Sardegna

Grazie alla semplificazione digitale della procedura, sarà possibile ridurre notevolmente i tempi della richiesta, nel pieno rispetto del distanziamento interpersonale.