20.3 C
San Gavino Monreale
sabato, Maggio 30 2020

Chine Vaganti a Lucca Games: un fumetto per i Giganti di Mont’e Prama

Da leggere

Coronavirus in Sardegna: contagi quasi azzerati, calano i positivi

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

“Due chiacchiere in camicia”: Alberto Ibba intervista Nicola Frongia

"Due chiacchiere in camicia" è un appuntamento settimanale sul canale Instagram di Alberto Ibba. In ogni appuntamento, Alberto intervisterà in diretta -...

Un francobollo per i 100 anni del Cagliari Calcio

Poste Italiane comunica che oggi 30 maggio 2020 è stato emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico un francobollo ordinario appartenente alla serie...

Calcetto con gli amici, si riparte il 15 giugno?

Buone notizie per i tantissimi appassionati di sport, anche amatoriale. La fonte è autorevole: il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora.

I miti, le leggende e la storia della Sardegna diventano un fumetto e i Giganti di Mont’e Prama – le antiche statue dei guerrieri e degli arcieri di pietra ritrovate a Cabras – si trasformano in robot alla Goldrake per difendere la terra. È l’idea dello sceneggiatore Marcello Lasio e dei disegnatori Jean Claudio Vinci e Maurizio Nonnis, tutti sardi appartenenti all’associazione Chine Vaganti di San Gavino Monreale, presentata in questi giorni in un fumetto distribuito alla manifestazione internazionale Lucca Comics & Games.

Tavola fumetto il gigante di pietra
Tavola fumetto il gigante di pietra

I tre autori si sono ispirati alle importanti scoperte archeologiche di Mont’e Prama, per realizzare un romanzo a fumetti che unisce le tradizioni sarde ai cartoni animati degli anni ’70 come Jeeg Robot d’Acciaio. Come nei cartoni animati, il plot è quello dei più classici: gigantesche creature demoniache attaccano la terra con l’intento di sterminare l’intera umanità, mentre le grandi potenze mondiali cercano di organizzare una difesa efficace. Contestualmente l’adolescente Jonathan, protagonista del fumetto, attiva un potente manufatto che gli permette di richiamare, dalle viscere della terra, un formidabile gigante, fatto di pietra con il quale combatte per difendere la terra.

“L’idea nasce dalla mia esigenza di raccontare una storia che parlasse di ‘robottoni’, come quelli che vedevo in Tv da bambino – sottolinea Marcello Lasio, sceneggiatore, creatore letterario – I Giganti di Mont’e Prama mi hanno concesso quest’opportunità”. A tracciare le linee del personaggio ci ha pensato Jean Claudio Vinci. “Marcello mi parlò di un fumetto che mischiava Devilman, Jeeg e i Brebus, in chiave horror e per un pubblico adulto – racconta il disegnatore – Durante la lavorazione aggiustammo un po’ il tiro decidendo di rivolgerci a un pubblico più giovane, ma le venature horror sono rimaste quasi intatte”.

Al team si è poi affiancato il disegnatore Maurizio Nonnis. “Le fonti d’ispirazione sono molteplici: tutta la produzione di Go Nagai, L’attacco dei Giganti (Hajime Isayama) e chiaramente Il Gigante di Ferro della Warner Bro”. Adesso la Sardegna ha anche i propri robot di carta.

Copertina fumetto il gigante di pietra
Copertina fumetto il gigante di pietra

Fonte: Un fumetto per i Giganti di Mont’e Prama

Altri articoli

Ultime News

Coronavirus in Sardegna: contagi quasi azzerati, calano i positivi

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

“Due chiacchiere in camicia”: Alberto Ibba intervista Nicola Frongia

"Due chiacchiere in camicia" è un appuntamento settimanale sul canale Instagram di Alberto Ibba. In ogni appuntamento, Alberto intervisterà in diretta -...

Un francobollo per i 100 anni del Cagliari Calcio

Poste Italiane comunica che oggi 30 maggio 2020 è stato emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico un francobollo ordinario appartenente alla serie...

Calcetto con gli amici, si riparte il 15 giugno?

Buone notizie per i tantissimi appassionati di sport, anche amatoriale. La fonte è autorevole: il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora.

Aumento dei prezzi, il “contributo Covid” non esiste

Da Confartigianato Sardegna lo stop alle polemiche sul “contributo Covid” di acconciatori ed estetisti: “Non esiste e non può essere applicato”. Matzutzi...