12.7 C
San Gavino Monreale
mercoledì, 2 Dicembre 2020

Diocesi: Ales-Terralba, il 13 gennaio si celebra la Giornata per la vita sui giovani

Emergenza sanitaria

Arbus, salgono i positivi, nuova ordinanza del sindaco Andrea Concas

Ad Arbus salgono il casi di positività al Covid-19. Si contano 44 positivi, di cui 6 ricoverati in ospedale. Per questo il sindaco Andrea...

Coronavirus in Sardegna, 27 novembre: i dati dei contagi (+375) e dei guariti (+164) nelle ultime 24 ore. Altri 9 decessi

Covid-19, in Sardegna ancora 9 decessi e 375 nuovi casi. Cala il numero dei ricoveri. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano 375...

Coronavirus in Sardegna, 26 novembre: i dati dei contagi (+405) e dei guariti (+126) nelle ultime 24 ore. Altri 5 decessi

Covid-19, in Sardegna ancora 5 decessi e 405 nuovi casi. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano 405 nuovi casi emersi dall'analisi di 3.037...

Coronavirus in Sardegna, 25 novembre: i dati dei contagi (+351) e dei guariti (+197) nelle ultime 24 ore. Altri 6 decessi

Covid-19, ancora sei decessi e 351 nuovi casi. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano 351 nuovi casi emersi dall'analisi di 3.877 tamponi e...

Fincantieri, ok del MISE all’acquisizione di INSO (la società che costruirà il nuovo ospedale del Medio Campidano)

Con decreto del 12 novembre, il Ministero dello Sviluppo Economico ha autorizzato l’aggiudicazione dei complessi aziendali facenti capo a INSO – Infrastrutture Sociali (inclusa...

“Giovani aperti alla vita” è il tema della prossima Giornata diocesana per la vita che la Chiesa di Ales-Terralba celebra con due settimane d’anticipo rispetto all’appuntamento nazionale del prossimo 3 febbraio.

La chiesa di Santa Chiara
La chiesa di Santa Chiara

“Abbiamo preso quest’iniziativa – dice don Giorgio Lisci, delegato per la pastorale per la famiglia – per consentire alle singole comunità una più libera organizzazione individuale, coordinata con le indicazioni presentate dal nostro ufficio”.

L’appuntamento è nel Centro pastorale a San Gavino Monreale, dove interverranno con le loro relazioni don Lisci, don Massimo Cabua, responsabile dell’attività diocesana di Pastorale giovanile e vocazionale, e don Fidele Kotho Mbuku, insegnante di Bioetica.

Il tema proposto ha un obiettivo chiaro e preciso: “Mettere i giovani al centro delle attività pastorali e soprattutto creare semi di speranza che possano aiutare tutti a crescere nella fede”. “Ripartire dai giovani vuole essere la nostra sfida – aggiunge don Giorgio Lisci – senza dimenticare gli adulti. Ripartire dalle nuove generazioni, significa rilanciare e proporre una speranza nuova in un mondo che sembra volerla negare”.

Articoli correlati

Ultime News

Bollettino di aggiornamento Covid-19: San Gavino Monreale 01.12.2020

Si comunicano i dati aggiornati alla data odierna:• 33 attualmente positivi (+1 da ieri) di cui 33 in isolamento domiciliare e nessuno ricoverato con sintomi.• 34 persone in quarantena (oltre i positivi...

San Gavino, i donatori di sangue a sostegno di Bitti

San Gavino Monreale, un paese in cui la parola d'ordine è "solidarietà". La sezione AVIS locale infatti si mobilita a sostegno della popolazione di Bitti,...

La mamma, la vicina e il Covid-19: epilogo

Comincio col ringraziare le persone che hanno letto la mia lettera, che ci hanno riflettuto su, che hanno riposto con un commento. Nella lettera...