23.2 C
San Gavino Monreale
mercoledì, Luglio 15 2020

La truffa delle telefonate dalla Tunisia: non richiamate questi numeri

Da leggere

Convocazione del Consiglio Comunale di San Gavino Monreale – 21 luglio 2020

La cittadinanza di San Gavino Monreale è invitata a partecipare alla riunione di Consiglio Comunale, convocato in sessione ordinaria, seduta pubblica, con...

15 luglio, una cena sotto le stelle per sostenere AIRC

"Cena sotto le Stelle" nel centro cittadino per sostenere la ricerca oncologica di AIRC. Il giorno 15 luglio con...

Banda ultra larga, appello alla Regione per completare i cantieri

BANDA ULTRA LARGA – Da Confartigianato Sardegna alla Regione appello a completare la BUL: infrastruttura fondamentale irrinunciabile. Matzutzi e Serra (Confartigianato Sardegna):...

Lions Club Villacidro, il 5 luglio 2020 la cerimonia del Passaggio della Campana

Il 5 luglio 2020 si è svolta nel ristorante Santa Lucia a San Gavino Monreale il Passaggio della Campana del Lions Club...

In queste ultime settimane è tornata la truffa delle chiamate mute dalla Tunisia. Sul vostro telefono trovate delle chiamate perse da parte di un numero sconosciuto, spesso con prefisso +216 (come +216 93 027 277). Provate a richiamare per capire di chi si tratta e finite in una tariffa altissima, senza che vi sia qualcuno a rispondervi dall’altra parte.

La truffa delle telefonate dalla Tunisia: non richiamate questi numeri
La truffa delle telefonate dalla Tunisia: non richiamate questi numeri

Niente di nuovo, si tratta di una truffa “vecchia”. Fin dal 2009 si riscontrano lamentele in diversi forum, anche fuori dall’Italia, dove si denunciano misteriose telefonate con prefissi relativi alla Tunisia. Sono sempre chiamate mute, oppure non si fa in tempo a rispondere e restano in memoria come chiamate perse. Il trucco è molto semplice: far spendere chi cerca di richiamare per scoprire di chi si tratta, instradando la chiamata in una “tariffa molto speciale”.

Ma come funziona la truffa? La vittima riceve una o più chiamante mute da numeri che spesso recano un prefisso tunisino (+216). Dopo uno o due squilli la chiamata viene interrotta, risultando come “persa”. La truffa scatta solo se provate a richiamare per capire di chi si tratta. Spesso stiamo aspettando una chiamata importante e non badiamo al numero chiamante: in questo modo si finisce per chiamare un numero a pagamento, in rete si parla di tariffe che possono arrivare anche a 1,50 € al secondo. Dall’altra parte della cornetta si sentono rumori indefinibili, o degli squilli. Ovviamente più si resta in attesa più si spende.

Come difendersi dalla truffa? Non ci sono altre soluzioni se non quella di non effettuare mai (ri)chiamate all’estero, se non siete certi di chi state chiamando. Il consiglio è quello di verificare il mittente della chiamata, cercando su Google il numero. Probabilmente troverete già diversi forum di utenti che discutono del vostro stesso problema.

Altri articoli

Ultime News

Convocazione del Consiglio Comunale di San Gavino Monreale – 21 luglio 2020

La cittadinanza di San Gavino Monreale è invitata a partecipare alla riunione di Consiglio Comunale, convocato in sessione ordinaria, seduta pubblica, con...

15 luglio, una cena sotto le stelle per sostenere AIRC

"Cena sotto le Stelle" nel centro cittadino per sostenere la ricerca oncologica di AIRC. Il giorno 15 luglio con...

Banda ultra larga, appello alla Regione per completare i cantieri

BANDA ULTRA LARGA – Da Confartigianato Sardegna alla Regione appello a completare la BUL: infrastruttura fondamentale irrinunciabile. Matzutzi e Serra (Confartigianato Sardegna):...

Lions Club Villacidro, il 5 luglio 2020 la cerimonia del Passaggio della Campana

Il 5 luglio 2020 si è svolta nel ristorante Santa Lucia a San Gavino Monreale il Passaggio della Campana del Lions Club...

Pratiche di successione online, al via il servizio anche nel Sud Sardegna

Grazie alla semplificazione digitale della procedura, sarà possibile ridurre notevolmente i tempi della richiesta, nel pieno rispetto del distanziamento interpersonale.