24 C
San Gavino Monreale
giovedì, Giugno 4 2020

S’Ortu de Tziviriu, raccolta fondi per un’area giochi

Da leggere

“Due chiacchiere in camicia”: Alberto Ibba intervista Andrea Erdas e Alessia Carta

"Due chiacchiere in camicia" è un appuntamento settimanale sul canale Instagram di Alberto Ibba. In ogni appuntamento, Alberto intervisterà in diretta -...

Coronavirus, verso la “Fase 3”: la Sardegna riapre ai turisti

La Sardegna viaggia verso la "Fase 3", con diverse novità e ulteriori allentamenti alle restrizioni che hanno contraddistinto gli ultimi mesi. Di...

Convocazione del Consiglio Comunale – 4 maggio 2020

Il Sindaco Carlo Tomasi invita la popolazione a partecipare alla riunione di Consiglio Comunale, convocato in sessione straordinaria ed in videoconferenza, per...

Coronavirus in Sardegna: contagi quasi azzerati, si va verso una regione “covid free”

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Il progetto “S’ortu de Tziviriu” (L’Orto di Tziviriu) nasce nel 2016 in un terreno sociale molto fertile: San Gavino. Il termine Tziviriu (da “Silva” e “Riu”, Selva del Rio) è il toponimo dell’area in cui è situato il vecchio orto, ora zona di verde urbano.

Attualmente, nell’area di Tziviriu, vi sono ancora numerosi alberi da frutto (melograni, fichi, arance, mandarini, olivastri), che rappresentano ciò che rimane dell’orto di “Tziu Efisi” (Signor Efisio). L’obiettivo è creare la prima Food Forest bosco commestibile della Sardegna su area pubblica.

Perché proprio una Food Forest? L’idea è proprio quella di ri-creare il sistema agroforestale che persisteva anticamente in tutti gli orti/giardini del paese, tutelarlo e piantare tanti nuovi alberi: ne ne sono stati piantati già 750, circa metà rispetto a quelli previsti.

Con questo progetto si sta trasformando, in soli 3 anni, una semplice area di verde pubblico nel futuro dei nostri figli, di tutti noi e dell’intero pianeta Terra. Tutto questo grazie ai volontari e a tutti i cittadini che in questi anni hanno supportato il progetto con le donazioni, perché questo è un progetto completamente finanziato dalla cittadinanza.

S'Ortu de Tziviriu, raccolta fondi per un'area giochi
S’Ortu de Tziviriu, raccolta fondi per un’area giochi

Adesso ai promotori piacerebbe arricchire questo spazio con dei giochi per i bambini: scivolo, dondoli e altalene. È stata quindi lanciata una campagna di DonAZIONE, per sostenere anche questo step del progetto, in modo che l’area possa essere vissuta anche dai più piccoli.

Questo il link per la raccolta fondi: www.facebook.com/donate/376103449711348/10219041123568809/

Altri articoli

Ultime News

“Due chiacchiere in camicia”: Alberto Ibba intervista Andrea Erdas e Alessia Carta

"Due chiacchiere in camicia" è un appuntamento settimanale sul canale Instagram di Alberto Ibba. In ogni appuntamento, Alberto intervisterà in diretta -...

Coronavirus, verso la “Fase 3”: la Sardegna riapre ai turisti

La Sardegna viaggia verso la "Fase 3", con diverse novità e ulteriori allentamenti alle restrizioni che hanno contraddistinto gli ultimi mesi. Di...

Convocazione del Consiglio Comunale – 4 maggio 2020

Il Sindaco Carlo Tomasi invita la popolazione a partecipare alla riunione di Consiglio Comunale, convocato in sessione straordinaria ed in videoconferenza, per...

Coronavirus in Sardegna: contagi quasi azzerati, si va verso una regione “covid free”

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Anche i sindacati dicono NO al trasferimento di diabetologia dall’Ospedale di San Gavino

I sindacati del Medio Campidano si schierano al fianco dei cittadini, nella battaglia per scongiurare il trasferimento dell’Unità Operativa Complessa di Diabetologia...