#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Villa Mafalda, il diabete e il futuro della ricerca scientifica

Le recensioni e i numeri confermano il ‘primato’ sardo in tema di diabete: è la Sardegna la regione che ospita il più alto numero percentuale di malati. Circa 100 mila sardi (42 persone ogni 100mila abitanti, secondo le rilevazioni della Regione) soffrono di questa insufficienza del pancreas, una cifra che include anche i numerosi pazienti inconsapevoli. Non stupisce dunque l’alta attenzione di cittadini e medici nei confronti delle ultime novità dal mondo della scienza e della tecnica al servizio della salute. Sono proprio la ricerca scientifica e lo sviluppo di nuove tecnologie a rappresentare la speranza più concreta per i diabetici sardi. A osservare con interesse le ultime novità in materia di high tech e innovazione sono anche i grandi ospedali italiani: opinioni e recensioni interessanti su questa patologia vengono infatti dalla clinica privata Villa Mafalda di Roma e dal suo reparto di diabetologia. Le recensioni e gli approfondimenti di VillaMafalda fanno luce sulle possibilità delle nuove tecnologie per i pazienti, ricordando però l’importanza delle sane abitudini e dello stile di vita per convivere al meglio con la malattia.

Villa Mafalda, il diabete e il futuro della ricerca scientifica

Villa Mafalda, il diabete e il futuro della ricerca scientifica

Clinica Villa Mafalda opinioni e consigli sullo stile di vita

La conseguenza più immediata di questa condizione patologica è l’aumento anomalo di glucosio nel sangue, una condizione denominata ‘iperglicemia’, dovuta all’incapacità dell’organismo di produrre l’insulina necessaria a riportare il livello di glucosio a livelli accettabili. Per questo motivo, l’attenzione alla dieta e all’alimentazione è una priorità assoluta per il diabetico. Come evidenziato dai consigli di Villa Mafalda, una persona malata dovrebbe rivolgersi ad uno specialista capace, in grado di quantificare con precisione il fabbisogno nutrizionale ideale per lui. Interessante anche l’impatto dello stile di vita sulla salute: da Roma Villa Mafalda ha condiviso dei dati che mostrano una correlazione tra questa malattia e la sedentarietà. In particolare, lo stile di vita cittadino aumenterebbe le possibilità di contrarre il diabete dalle 2 alle 5 volte rispetto a quello di chi vive in aree rurali o in comunità più piccole.

Prevenzione e Benessere: la tecnologia per il diabete nelle recensioni di Villa Mafalda

Dieta e stile di vita giocano quindi una parte importantissima nella salute dei pazienti, ma in che modo la tecnologia sta venendo incontro alle esigenze e alle necessità di chi soffre di diabete? Da una parte la tecnica ha fatto degli importanti passi avanti per quanto riguarda il controllo della malattia. Si tratta infatti di una patologia che, se ignorata e sottovalutata, ha conseguenze importanti su tutto l’organismo. Il dipartimento di oculistica di Villa Mafalda a Roma AktiVision cita diversi esempi. Dalla retinopatia, fino alle occlusioni venose retiniche, le opinioni di AktiVision evidenziano come, nelle fasi più avanzate, la malattia possa manifestarsi attraverso la riduzione della vista. Ben vengano dunque i dispositivi tecnologici che facilitano il monitoraggio di valori importanti come la glicemia, permettendo ai diabetici di effettuare in autonomia gli screening utili per la terapia quotidiana. I dispositivi ‘needle-free’ – senza ago – sono probabilmente l’ultimo passo in questa direzione, capaci di misurare i livelli di glucosio senza bisogno di prelevare un campione di sangue. Interessanti anche le recensioni sulle le pompe intelligenti di insulina, progettate per dosare con precisione la quantità giusta per il paziente. Piccoli aiuti da parte del mondo della tecnologia, che hanno le possibilità di migliorare sostanzialmente la qualità della vita dei malati di diabete, aiutandoli quotidianamente a gestire correttamente la patologia, limitandone gli effetti.

Lascia un commento