7 C
San Gavino Monreale
martedì, 30 Novembre 2021

Perchè vale la pena avviare un’attività in dropshipping

Emergenza sanitaria

Il dropshipping ha la particolare caratteristica di essere un modo per poter vendere prodotti senza possederli realmente.

Infatti, un venditore in dropshipping sceglie i prodotti da vendere nel proprio negozio online servendosi di uno o più fornitori, ma gli oggetti “importati” restano comunque all’interno dei magazzini dei fornitori stessi, finché non saranno venduti.

I prodotti frutto dell’importazione di dropshipping vengono mostrati ai potenziali acquirenti nel negozio online in dropshipping, dal quale i clienti possono acquistarli.

Una volta effettuato un acquisto dal negozio del dropshipper (il venditore in dropshipping), verranno avvisati sia quest’ultimo che il fornitore, ed entrambi otterranno un guadagno: il fornitore riceverà una somma di denaro pari al prezzo base da egli stabilito, mentre il venditore in dropshipping riceverà in cambio una commissione.

Quella del dropshipping è un’attività molto interessante. Consente di fare soldi con uno shop online, senza la necessità di doversi preoccupare di gestire un magazzino, della spedizione dei prodotti o di altre mansioni tipiche dei venditori tradizionali.

Inoltre, di norma avviare questo tipo di attività non costa molto, e non richiede qualifiche particolari: potenzialmente, chiunque può aprire un negozio dedicato a questa modalità di vendita, scegliere i prodotti dal fornitore, e metterli a disposizione dei clienti.

Maggiori informazioni sull’argomento nei prossimi paragrafi.

Caratteristiche e vantaggi del dropshipping

Il dropshipping permette di vendere oggetti senza possederli realmente: per questo motivo, offre diversi vantaggi rispetto agli altri sistemi di vendita online, tra cui una minore quantità di costi da affrontare, e meno mansioni da svolgere.

Quando si parla di dropshipping, ci si riferisce ad una modalità di vendere prodotti inventata non da moltissimo tempo, e proprio per questo ancora sconosciuta a diverse persone, sebbene venga già praticata in molte parti del mondo.

Vendere online al giorno d’oggi conviene, perché sono sempre di più i consumatori che effettuano acquisti attraverso il proprio computer o il proprio smartphone: di conseguenza, ci sono tanti potenziali clienti da intercettare.

Se si desidera avviare un’attività di vendita telematica, è preferibile non creare negozi troppo generalisti: meglio specializzarsi in poche categorie merceologiche, così da poter diventare anche dei punti di riferimento per precisi target di utenti. Inoltre, può rivelarsi utile valutare di vendere in dropshipping.

Anche perché, per svolgere l’attività di dropshipper:

  • Non bisogna effettuare alti investimenti, e la gestione del negozio online non richiede costi elevatissimi.
  • Non è necessario avere un magazzino.
  • Non ci si deve dedicare allo stoccaggio delle merci.
  • Non occorre fare l’inventario.
  • Non ci si deve preoccupare di operazioni come spedizioni e imballaggi.

Saranno i fornitori a cui il dropshipper si rivolgerà, a occuparsi dei loro rispettivi magazzini, dello stoccaggio delle merci, dell’inventario, degli imballaggi e delle spedizioni. Il dropshipper dovrà occuparsi di altro:

  • Scegliere le merci da aggiungere al proprio negozio online in dropshipping: aggiungendo prodotti, non li possiederà per davvero, ma darà una mano a vendere più in fretta la merce presente nei magazzini dei fornitori.
  • Fissare un prezzo per ciascun prodotto, anche servendosi di una funzione automatica (se disponibile presso la piattaforma usata per gestire lo shop online).
  • Curare il proprio sito dedicato allo shop online.
  • Promuovere la propria attività per incrementare le vendite.

Un altro importante vantaggio per ciascun dropshipper, è anche quello di avere più tempo da dedicare ai compiti appena elencati. Ciascun fornitore, ha invece il vantaggio già citato di vendere più in fretta i suoi prodotti, grazie al fatto che essi vengono proposti sui siti di uno o più negozi in dropshipping.

Per aprire uno store online per la vendita in dropshipping, è molto importante scegliere una piattaforma che consenta di avviare e gestire l’attività in modo comodo e semplice.

Le piattaforme di dropshipping semplificano le attività del venditore

Il dropshipper riceve un grandissimo aiuto se ricorre ad un’apposita piattaforma di dropshipping, con la quale poter aprire un negozio online e gestirlo. Di solito, questi siti web permettono di svolgere le varie operazioni in modo molto semplice.

Come evidenziato nel precedente paragrafo, l’attività di dropshipping viene facilitata se ci si affida ad una buona piattaforma di servizi dedicati appositamente allo svolgimento di questa attività.

Ma quali sono le caratteristiche più comuni delle varie piattaforme che offrono la possibilità di vendere prodotti in dropshipping? Di seguito, ecco elencate le principali:

  • Consentono di creare e gestire uno shop online per la vendita in dropshipping.
  • Aiutano i venditori a trovare i prodotti da aggiungere al proprio shop online, mettendo a disposizione diversi fornitori tra cui scegliere.
  • Hanno un sito costruito in modo tale da risultare di facile consultazione e utilizzo, allo scopo di poter usufruire in modo semplice e veloce di tutti i servizi messi a disposizione per gli utenti.
  • Permettono di inserire il prezzo dei vari prodotti scelti per il proprio shop online, ma anche di aggiungere delle informazioni a tali prodotti, e di modificarle quando lo si reputa necessario.
  • Tengono il conto di tutte le vendite effettuate e dei guadagni ottenuti.
  • Dispongono anche di articoli informativi, ossia di utili guide che possono aiutare a comprendere come avviare e gestire uno shop online servendosi della piattaforma scelta.
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News