19.4 C
San Gavino Monreale
giovedì, 26 Novembre 2020

Il TAR conferma che si possono vietare passeggiate e sport all’aperto

Emergenza sanitaria

Coronavirus in Sardegna, 25 novembre: i dati dei contagi (+351) e dei guariti (+197) nelle ultime 24 ore. Altri 6 decessi

Covid-19, ancora sei decessi e 351 nuovi casi. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano 351 nuovi casi emersi dall'analisi di 3.877 tamponi e...

Fincantieri, ok del MISE all’acquisizione di INSO (la società che costruirà il nuovo ospedale del Medio Campidano)

Con decreto del 12 novembre, il Ministero dello Sviluppo Economico ha autorizzato l’aggiudicazione dei complessi aziendali facenti capo a INSO – Infrastrutture Sociali (inclusa...

Coronavirus in Sardegna, 23 novembre: i dati dei contagi (+505) e dei guariti (+283) nelle ultime 24 ore. Altri 5 decessi

Covid-19, ancora sei decessi e 505 nuovi casi. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano 505 nuovi casi emersi dall'analisi di 2.589 tamponi e...

Coronavirus in Sardegna, 22 novembre: i dati dei contagi (+404) nelle ultime 24 ore. Altri 10 decessi

Covid-19, in Sardegna salgono a 18.493 i casi di positività da inizio pandemia. Dai dati diramati dall'unità di crisi regionale sono 404 i nuovi positivi...

Villacidro, 19 nuovi casi di Coronavirus: i casi salgono a 67

A Villacidro il bollettino Covid-19 si fa preoccupante. La sindaca Marta Cabriolu ha comunicato l'esplosione dei contagi nel paese: sono 19 i nuovi casi...

Coronavirus: Il Tar della Campania ha respinto il ricorso contro l’ordinanza del Presidente della Regione Vincenzo De Luca. Altre Regioni, adesso, potrebbero seguire il suo esempio. Anche la Sardegna?

Il TAR della Campania ha respinto il ricorso presentato contro l’ordinanza emessa il 13 marzo dal Presidente della Regione Vincenzo De Luca per il contenimento dell’epidemia da Coronavirus. Il Governatore aveva deciso di inasprire le restrizioni previste dal Decreto perché preoccupato dal comportamento, da lui stesso ritenuto poco responsabile, dei cittadini della sua regione.

La Regione Campania ha deciso di adottare la linea dura perché non tutti sembrano aver capito che la circolazione nelle strade deve essere limitata solo a motivi di urgenza o di necessità. A giudizio di De Luca la comunicazione del Governo è stata ambigua perché in molti hanno continuato a passeggiare per le strade senza porsi reali limitazioni. Per il Governatore è infatti un’assoluta “stupidaggine” (per usare un eufemismo) far passare il messaggio che si possa passeggiare o fare sport all’aria aperta purché si mantenga un metro di distanza dalle altre persone. Il rischio di assembramenti dovuti a condotte individuali è troppo elevato, e anche in Sardegna (specialmente su social e WhatsApp) abbiamo potuto vedere esempi di luoghi “trafficati” da runners e ciclisti, specialmente in zone “turistiche”.

Per questo motivo il Governatore della Campania ha emesso un’ordinanza per vietare tassativamente ogni attività sportiva, ludica o ricreativa in luoghi pubblici o aperti al pubblico.

E il TAR gli ha dato ragione. La legittimità, come si legge nella sentenza, è legata “al rischio di contagio, ormai gravissimo sull’intero territorio regionale” perché “i dati che pervengono all’Unità di crisi istituita con Decreto del Presidente della Giunta regionale della Campania, n. 45 del 6.3.2020 […] dimostrano che, nonostante le misure in precedenza adottate, i numeri di contagio sono in continua e forte crescita nella regione”. In questo momento storico va infatti data assoluta “prevalenza alle misure approntate per la tutela della salute pubblica”.

Cosa succede ora? È immaginabile che altri Presidenti di Regione seguano l’esempio di De Luca. Lo stesso ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora ha affermato oggi: “Credo che nelle prossime ore bisognerà prendere in considerazione la possibilità di porre il divieto completo di attività all’aperto”. Staremo a vedere.

Articoli correlati

Ultime News

Bollettino di aggiornamento Covid-19: San Gavino Monreale 25.11.2020

Si comunicano i dati aggiornati alla data odierna:• 32 attualmente positivi (-1 da ieri) di cui 32 in isolamento domiciliare e nessuno ricoverato con sintomi.• 25 persone in quarantena (oltre i positivi...

“Un’autorizzazione eccezionale per gli allevatori asintomatici”, la richiesta per salvare la campagna sarda

La Campagna non si ferma neppure davanti al Covid. Continua a produrre e richiedere l’attenzione e il lavoro degli agricoltori. In particolar modo gli...

Zafferano di Sardegna DOP: una certificazione porta la Sardegna fuori dalla crisi

San Gavino Monreale, Turri e Villanovafranca sono i tre paesi sardi dove la produzione dello Zafferano di Sardegna DOP è cultura e tradizione. Qui,...

Coronavirus in Sardegna, 25 novembre: i dati dei contagi (+351) e dei guariti (+197) nelle ultime 24 ore. Altri 6 decessi

Covid-19, ancora sei decessi e 351 nuovi casi. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano 351 nuovi casi emersi dall'analisi di 3.877 tamponi e...