10.7 C
San Gavino Monreale
venerdì, 16 Aprile 2021

Ospedali sardi, non ci sono ventilatori polmonari

Emergenza sanitaria

L’emergenza coronavirus sta mettendo a dura prova il Sistema Sanitario Nazionale e anche quello della Sardegna, malgrado nell’Isola i casi di contagio siano relativamente bassi rispetto alla media nazionale, è in grossa difficoltà.

Negli ospedali sardi, infatti, si registra una preoccupante scarsità di ventilatori polmonari, dispositivi vitali nelle sale di rianimazione.

“Abbiamo chiesto 200 ventilatori polmonari alla Protezione Civile Nazionale i primi di febbraio, non è arrivato niente”, ha fatto sapere il governatore Christian Solinas nella sua diretta quotidiana di ieri, “il problema è enorme ovunque. Ci dicono che ne manderanno 11, altri sono già a disposizione nel privato; ulteriori 16 li abbiamo cercati sul mercato e la Fondazione Banco di Sardegna ne ha ordinato 60, ma non sappiamo se e quando arriveranno. Se dovesse essere necessario, ma si tratta di uno scenario apocalittico, abbiamo un piano d’emergenza che prevede l’utilizzo di quelli presenti nelle sale operatorie e i muletti che vengono tenuti di scorta. Speriamo di riuscire ad aumentare le forniture in tempi brevi”.

Ecco perché la nostra Grande Raccolta Fondi per l’Ospedale di San Gavino prevede, su esplicita indicazione della ASSL Sanluri, l’acquisto di un ventilatore polmonare (tra le attrezzature necessarie nel Punto Ospedarliero di San Gavino è quella dal costo più elevato, modello e prezzo indicativo saranno forniti al più presto).

Vuoi contribuire alla raccolta fondi? Ecco il link per donare: gf.me/u/xsgdjq

- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News