18.3 C
San Gavino Monreale
lunedì, 28 Settembre 2020

Silvoterapia, cura delle campagne e vita all’aria aperta

Da leggere

Nieddu “I sindaci fanno allarmismo”. Ecco la risposta del primo cittadino di Gonnos

Coronavirus, l'assessore alla Sanità Mario Nieddu ha dichiarato che "sarebbe bene che i sindaci smettessero di creare allarme perché il sistema sanitario,...

Riaprono le scuole: difficoltà e disagi in via Foscolo

Le scuole hanno riaperto in tutta Italia tra mille difficoltà: quelle storiche, dettate da una disattenzione cronica da parte dei vari Governi...

“A Casa di Gio”: Orecchiette al sugo in pentola di terracotta

Nuovo appuntamento "A Casa di Gio", uno spazio curato da Johanne Cesarano che, attraverso il suo Canale YouTube ci accompagna, di ricetta...

Pro Loco, ecco il regolamento per il noleggio delle attrezzature

La Pro Loco San Gavino Monreale ha pubblicato un modulo per la richiesta ufficiale di attrezzature (sedie, gazebo, transenne, panche, etc). Grazie...

La prima ministra islandese Katrín Jakobsdóttir ha capito che, per la salute psicofisica degli abitanti dell’Islanda, il motto della campagna anti-coronavirus non è “state a casa”, bensì “state distanti, però, possibilmente, all’aria aperta”.

Stare all’aria aperta significa potersi muovere, camminare, rigenerarsi, respirare aria buona, entrare a contatto con altri esseri viventi (non umani!) come gli animali, ma soprattutto le piante, gli alberi.

Al contrario, chi è costretto a stare in casa deve fronteggiare una serie di problemi: aumento di peso, ricambio dell’aria, inattività e mancanza di esercizio fisico, noia, depressione e molto altro. Non si facilita il contagio all’aria aperta o camminando, ma se si è in contatto con altre persone.

Così le guardie forestali in Islanda, isola decisamente poco popolosa, dispongono sentieri nei boschi per facilitare la vita all’aria aperta senza che non si debba correre rischi. La curiosità – che sembra bizzarra ma in fondo, a ben vedere – non lo è, è il fatto che la guardia forestale islandese incentivi la popolazione ad abbracciare gli alberi per tutto il tempo che, a causa del virus, è impossibile abbracciare altre persone!

A San Gavino non abbiamo foreste e la popolazione è certo più numerosa che in Islanda, ma non troppo, se paragonata a quella in pianura padana o nelle grandi città e metropoli. Vivere in un “paesone” con la campagna tutta intorno può essere, ai tempi del Covid-2019, un gran vantaggio.

Da oggi a San Gavino è consentito “agli hobbisti”, una volta al giorno, andare al proprio orto “al fine di favorire maggiormente il presidio della campagna”, la “salvaguardia delle colture in atto” e la ”prevenzione degli incendi”.

Allora, non importa se non ci sentiamo, per il momento, di abbracciare un albero come fanno gli islandesi. Molti di noi possono però fare una cosa, che gioverà ai singoli e a tutto il paese: non solo tagliare l’erba alta per prevenire gli incendi, ma piantare alberi, curare il verde, ripensare la natura e il mondo vegetale come alleati contribuirà a migliorare le nostre vite, materialmente ed emotivamente.

La.F.

Altri articoli

Ultime News

Nieddu “I sindaci fanno allarmismo”. Ecco la risposta del primo cittadino di Gonnos

Coronavirus, l'assessore alla Sanità Mario Nieddu ha dichiarato che "sarebbe bene che i sindaci smettessero di creare allarme perché il sistema sanitario,...

Riaprono le scuole: difficoltà e disagi in via Foscolo

Le scuole hanno riaperto in tutta Italia tra mille difficoltà: quelle storiche, dettate da una disattenzione cronica da parte dei vari Governi...

“A Casa di Gio”: Orecchiette al sugo in pentola di terracotta

Nuovo appuntamento "A Casa di Gio", uno spazio curato da Johanne Cesarano che, attraverso il suo Canale YouTube ci accompagna, di ricetta...

Pro Loco, ecco il regolamento per il noleggio delle attrezzature

La Pro Loco San Gavino Monreale ha pubblicato un modulo per la richiesta ufficiale di attrezzature (sedie, gazebo, transenne, panche, etc). Grazie...

Villacidro, richiesta di un pediatra in sostituzione dei dottori in pensione

Una lettera indirizzata all'Amministrazione Comunale di Villacidro, all'Assessore Regionale alla Sanità Dr. Nieddu, alla Direzione generale della Assl Sanluri, al presidente della...