13.8 C
San Gavino Monreale
sabato, 4 Dicembre 2021

Crisi economica, iGaming e intrattenimento online settori in controtendenza

Emergenza sanitaria

L’emergenza da Covid-19 ha avuto un impatto devastante sull’economia italiana. Il Ministero dell’Economia e la Commissione Europea hanno stimato a -9,5% il ribasso del PIL nazionale. Ma se tantissime aziende hanno dovuto abbassare le serrande e rivedere al ribasso i programmi per i prossimi anni, molte altre, specialmente quelle legate al mondo del digitale, hanno trovato terreno fertile per una crescita importante durante i mesi del lockdown.

Questi mesi di quarantena forzata hanno infatti comportato nuove esigenze: smart-working, studio da casa, intrattenimento con film e serie TV (mediante piattaforme come Netflix o il nuovissimo Disney+). Piccole realtà pressoché sconosciute hanno avuto fama mondiale: si pensi all’esempio di Zoom Cloud Meetings, diventata in breve l’app numero uno per le videochiamate di gruppo.

Anche il gioco online ha subito una forte impennata. Sia il settore videogames che quello dell’iGaming, il pubblico è in continua espansione. Se tutti conosciamo da almeno 40 anni il settore dei videogames (offline, l’online è arrivato alla fine degli anni ’90 con le connessioni più stabili e prezzi più accessibili per le famiglie), quello dell’iGaming è invece un fenomeno decisamente più recente.

L’iGaming è infatti una forma di gioco online che prevede una scommessa di denaro. Su internet ci sono centinaia di piattaforme che offrono infatti scommesse sportive, casinò, poker online, blackjack, slot machine, e altre forme di gioco “con puntata”. Solitamente si collega una carta di credito per acquistare “fiches digitali” e piazzare le proprie scommesse: negli anni molte persone hanno fatto del gioco online un vero “lavoro professionistico”.

E gli italiani? I nostri connazionali prediligono i giochi online piuttosto che quelli reali (concentrati geograficamente soprattutto nel Nord Italia). Complice anche una legislazione che impedisce la nascita indiscriminata di casino, crescono quindi ogni giorno i giocatori online. Questo comporta due ordini di problemi: una forte dipendenza dal gioco (sempre accessibile 24/7) e una grande difficoltà nell’intercettare gli eventuali “giocatori dipendenti” prima che sia troppo tardi. Anche il nostro sito si è occupato di questo problema in passato.

Come per tutte le attività ludiche e i passatempi, quindi, il consiglio è sempre quello di giocare con prudenza. Magari stabilire un limite massimo di tempo giornaliero da dedicare al gioco, oppure definire un tetto massimo mensile di spesa, per evitare di “sforare il budget” nella speranza di recuperare il denaro perduto. Con queste piccole regole, si può giocare con più tranquillità e in totale sicurezza.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News