17.1 C
San Gavino Monreale
sabato, 26 Settembre 2020

Incendi, pesante il tributo delle aziende agricole

Da leggere

Convocazione del Consiglio Comunale di San Gavino Monreale – 30 settembre 2020

La cittadinanza di San Gavino Monreale è invitata a partecipare alla riunione di Consiglio Comunale, convocato in sessione straordinaria, seduta pubblica, con...

Mobilità elettrica in Sardegna. Cosa fa San Gavino?

Nel 2017 la Regione Sardegna pubblicava un bando per l’installazione di 650 colonnine di ricarica (300 lente, altre 300 di media velocità...

App di tracciamento, le differenze tra Italia e Germania

Con l’inizio della seconda ondata, si rinnova l’attenzione per le app di tracciamento e, soprattutto, la campagna da parte dei governi per...

Lions in prima linea per la lotta al diabete

Il 21 settembre 2020 a San Gavino Monreale in piazza Resistenza, nella sede della Pro Loco, il Lions Club Villacidro Medio Campidano,...

È ancora una volta pesante il contributo dell’agricoltura per gli incendi. Questo fine settimana è stato terribile in particolare nel Nuorese (Sarule e Orgosolo) e nel Sassarese (Bonorva, Uri e Ittiri) dove sono andati in fumo migliaia di ettari colpendo molte aziende agricole.

Le alte lingue di fuoco hanno fatto molte vittime tra gli animali (pecore, bovini ed equini), oltre che diversi ettari di sugherete, di olivi, pascolo, scorte di foraggio, qualche struttura (capannoni e case coloniche), diversi chilometri di recinzioni.

“Anni di lavoro mandati in fumo in poche ore e ne serviranno tanti altri prima di poter recuperare – commenta il presidente di Coldiretti Nord Sardegna Battista Cualbu -. Le aziende agricole sono i baluardi e le sentinelle del territorio, ma sono anche esposti a tutte le calamità e alla piaga degli incendi che ogni anno causa ingenti danni ambientali ma anche economici. È importante non lasciare sole queste aziende, per questo chiediamo un immediata rilevazione dei danni per un pronto ristoro”.

“Nel nostro territorio le perdite sono state importanti – afferma il presidente di Coldiretti Nuoro Ogliastra Leonardo Salis -. In queste ore è in corso la conta dei danni. Le imprese agricole con le amministrazioni stanno stilando l’elenco che è lungo purtroppo. Quel che è certo è certo che gli allevatori si ritrovano senza pascolo e alcuni anche senza le scorte di foraggio. Altri dovranno rimboccarsi le maniche per recuperare ed in alcuni casi anche reimpiantare gli oliveti per poi aspettare anni prima di riprendere con la produzione”.

Altri articoli

Ultime News

Convocazione del Consiglio Comunale di San Gavino Monreale – 30 settembre 2020

La cittadinanza di San Gavino Monreale è invitata a partecipare alla riunione di Consiglio Comunale, convocato in sessione straordinaria, seduta pubblica, con...

Mobilità elettrica in Sardegna. Cosa fa San Gavino?

Nel 2017 la Regione Sardegna pubblicava un bando per l’installazione di 650 colonnine di ricarica (300 lente, altre 300 di media velocità...

App di tracciamento, le differenze tra Italia e Germania

Con l’inizio della seconda ondata, si rinnova l’attenzione per le app di tracciamento e, soprattutto, la campagna da parte dei governi per...

Lions in prima linea per la lotta al diabete

Il 21 settembre 2020 a San Gavino Monreale in piazza Resistenza, nella sede della Pro Loco, il Lions Club Villacidro Medio Campidano,...

Cinque pezzi audaci dell’ultima collezione di abbigliamento da uomo Versace che si faranno sicuramente notare

Se stai cercando nuovi pezzi freschi da aggiungere al tuo guardaroba per la nuova stagione di moda, e vuoi scegliere look che...